argema... (1 Viewer)

superbubola

Forumer storico
Registrato
22 Gennaio 2005
Messaggi
3.124
Località
como
...voglio spendere 2 parole su di lui:..ho avuto modo di conoscerlo di persona,e siamo diventati amici. non e' un tiranno,ed e' una persona sensibile..gestire un forum non e' facile ,e qui' e' casa sua. a me sembra che noi tutti abbiamo grande liberta' di parola,pero' ci sono anche delle regole ,anche non scritte ,che vanno rispettate; mi piacerebbe che lo si aiutasse,..e l'aiuto che possiamo dargli,.e' la nostra presenza,una presenza costruttiva. il caffe' e' un bel posto..facciamolo diventare ancora meglio. :)
 

Run the Park

Forumer storico
Registrato
1 Giugno 2004
Messaggi
3.339
Località
Fuori e basta
superbubola ha scritto:
qui' e' casa sua.
Per me sei fuori strada, le comunità hanno dei pilastri ma se fossero di qualcuno, non sarebbero più comunità ma club privati.

Per quanto riguarda il caso Ciro, Argema si è mosso davvero male, è sembrato che il ban arrivase per collisione di convinzioni e irritazione personale, piuttosto che per il comportamento del soggetto.

Io cmq non sarei stato più bravo di lui, non mi sorprende la decisione: finisce spesso così, quando si ritarda un intervento necessario.
 

Giovakkino Lamòttazzo

Forumer attivo
Registrato
6 Settembre 2006
Messaggi
696
Run the Park ha scritto:
Per me sei fuori strada, le comunità hanno dei pilastri ma se fossero di qualcuno, non sarebbero più comunità ma club privati.

Per quanto riguarda il caso Ciro, Argema si è mosso davvero male, è sembrato che il ban arrivase per collisione di convinzioni e irritazione personale, piuttosto che per il comportamento del soggetto.

Io cmq non sarei stato più bravo di lui, non mi sorprende la decisione: finisce spesso così, quando si ritarda un intervento necessario.

che serpe :cool: lo sà vero che questo 3d può diventare un lazzaretto :-?

bè Mr run ...se a monte non c'è qualkuno che caccia qualke solduccio x fare il sito manco i forum esisterebbero...non siamo al Bar trattoria " La sciùra agnese" ergo chi ci spende soldi e soprattutto tempo ha anke il diritto di regolare le conversazioni secondo un proprio metro.....
Non mi esprimo su come si è comportato con Ciro...non ho seguito la vicenda interamente nè sò dei risvolti avvenuti tra di loro ( vedi mail intimidatorie) ........quindi ritengo presuntuoso dare giudizi se non si conosce bene la vicenda
 

fo64

Forumer storico
Registrato
4 Gennaio 2001
Messaggi
20.135
Località
Milano, Italia
Giovakkino Lamòttazzo ha scritto:
bè Mr run ...se a monte non c'è qualkuno che caccia qualke solduccio x fare il sito manco i forum esisterebbero...
Vero, ed aggiungo che quel "qualche solduccio" è molto più di quello che molti utenti credono... e parlo solo di costi "vivi", il mantenimento della registrazione, il server, la banda di accesso garantita, la fornitura delle quotazioni.
Se volete aggiungerci le ore di lavoro di Luca, del boss e di Giuseppe e provare a fare 2 somme :)
 

Run the Park

Forumer storico
Registrato
1 Giugno 2004
Messaggi
3.339
Località
Fuori e basta
Il lazzaretto lo vuoi fare tu :p :p :p

Premessa: non so come funzioni finanziaramente IO, non conosco i retroscena del forum, dei rapporti tra tizio e caio, né conosco la posta privata degli utenti... sono un semplice utente e tutti lo sanno :)

Questione generale: se fosse solo questione di economicità e profitti da generare, allora metà delle cose che ci sono su internet non esisterebbe. Forse neanche internet.

Questione particolare: se è un club privato bisogna dirlo chiaro e tondo, le regole sono diverse da quelle di un forum pubblico. Sennò sarebbe troppo facile dire "è la nostra comunità" quando comoda, e quando non comoda dire "è il forum di tizio"

Non sono assolutamente d'accordo che "chi ha soldi fa le regole", sennò tanto vale creare la monarchia di Re Silvio e farla finita qui.

Questione Ciro: io sono un Signor Nessuno, vedo quel che posso vedere e capisco quel che posso capire, mi sembra proprio fuori luogo che tu mi accusi di sparare sentenze. Esprimo un'opinione personale che come tale va presa.

E poi cmq non è carino darmi della serpe :-o
 

luigir

Liberale Radicale
Registrato
9 Gennaio 2000
Messaggi
189
Località
London, City State of
secondo me la ragione sta nel mezzo, come sempre.

Argema finanzia e con l'auto di altri collaboratori porta avanti il forum ed il sito che se pero' non avesse utenti potrebbe anche chiudere, ovvio.

Quando Argema si impone, od impone la propria autorita', non credo che lo faccia perche' e' il padrone di IO ma perche' e' il moderatore, perche' in fondo ha una sua visione di come dovrebbe essere il sito ed il forum. Ma lo facciamo tutti nel nostro piccolo, quindi niente di sbagliato. Anche su altri Forum il moderatore interviene su sollecitazione o su proprio input se ritiene che le cose dette possano essere offensive agli altri utenti.

Per quanto riguarda la storia di Ciro ho letto solo una frase riguardante l'augurio a qualcuno od a piu' di uno di ritrovarsi con qualche malato terminale in famiglia... Beh, non so se una frase simile fosse stata pronunciata dal ministro della salute sarebbe passata inosservata, anche ai tempi della sperimentazione Di Bella...

Dipende anche dalla sensibilita' individuale. io, lo dico francamente, perche' malati cronici in famiglia ne ho, seppure non terminali, ed io stesso non godo di salute eccellente, avrei agito allo stesso modo.
 

Catullo

Forumer storico
Registrato
5 Gennaio 2005
Messaggi
1.784
Località
mah
luigir ha scritto:
Per quanto riguarda la storia di Ciro ho letto solo una frase riguardante l'augurio a qualcuno od a piu' di uno di ritrovarsi con qualche malato terminale in famiglia... Beh, non so se una frase simile fosse stata pronunciata dal ministro della salute sarebbe passata inosservata, anche ai tempi della sperimentazione Di Bella...
Questo è errato; rileggiti la frase.
Non per fare il paladino delle cause perse, tra cui la mia, ma l'intervento di Ciro andava nella direzione opposta.

"Devo dire che sorrido sempre quando mi arriva gente (anche piene di soldi e all'apparenza intelligenti.... mi ricordo un famoso giornalista del corriere) che ha metastasi dall'alluce destro fino al lobo dell'orecchio e raccontano come hanno curato i primi sintomi a base di:

- omeopatia
- fiori di bach
- peroni nel chiulo di yogurt
- musiche di bhrams
- quarantaquattrogatti in fila per sei col resto di due....


meritate ancora lo sciamano in casa mentre vostro figlio si contorce da infiniti dolori colpito dalla peggiore leucemia.... "

Scritta senza un minimo di riguardo per le sensibilità altrui(alla maniera di Ciro)stigmatizzava, comunque, la superficialità di chi, anche di fronte a sofferenze atroci dei familiari più intimi, ricorreva alle pratiche più sconcertanti.
 

Argema

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
5 Giugno 2000
Messaggi
20.187
Run the Park ha scritto:
Per me sei fuori strada, le comunità hanno dei pilastri ma se fossero di qualcuno, non sarebbero più comunità ma club privati.

Per quanto riguarda il caso Ciro, Argema si è mosso davvero male, è sembrato che il ban arrivase per collisione di convinzioni e irritazione personale, piuttosto che per il comportamento del soggetto.

Io cmq non sarei stato più bravo di lui, non mi sorprende la decisione: finisce spesso così, quando si ritarda un intervento necessario.
Sulla questione ciro non hai colto, e forse anche altri non hanno colto, il post dove si minacciava di seguire vie "alternative" che potevano essere intese come legali o anche peggiori. Era effettivamente in un thread diverso, ma era un post pubblico e abbastanza chiaro.
Non c'era collisione di convinzioni, si parlava di medicina, un tema che è difficile che crei barriere.
L'intervento di banning è stato molto ritardato, hai ragione. C'erano state molte occasioni in cui l'utente era stato sia ammonito (per 7 giorni, un provvedimento non da poco, visto che l'ammonizione può anche durare poche ore) che diffidato dall'esprimersi in modo non appropriato.
Ma io banno molto molto poco, e mi faccio molti scrupoli a farlo.
Semmai su questo sito c'è un problema di bannare troppo poco. Ne sono personalmente convinto, ma la mia natura è quella di intervenire poco e di dare molte possibilità.
Questo, è mia chiara opinione personale, si ritorce statisticamente contro questo stesso forum; parlo di statistica infatti. La statistica sui forum è che un maggiore ordine e chiamiamola pulizia anche linguistica spinge la maggioranza silenziosa, che è davvero una maggioranza (scrivono in media 1 persona su 15-20 lettori, o anche meno, e parliamo di solo forum, perchè estendendo all'intero sito arriviamo a statistiche tipo 1 su 60-70), a scrivere o intervenire di più.
Non è una statistica ufficiale ma il risultato di frequenti discussioni avute con Roberto Malnati, ex proprietario di Finanzaonline, studiando le nostre statistiche, e facendo dei case study su altri forum di diversa grandezza, oltre al leggere discussioni su forum esteri.
In definitiva il mio bannare poco non è affatto il frutto della ricerca di un maggior numero di utenti; è semplicemente una mia caratteristica.

Giovakkino scherzava sulla serpe.

Circa la questione soldi, regole, etc.
Occorre fare molti distinguo.
Molti siti che non sono profittevoli sono però amatoriali, o comunque sono siti sui quali non c'è un grande lavoro di redazione o staff tecnico.
Inoltre occorre dire che negli USA, con le donazioni individuali e con il programma Google Adsense, molti siti sono in realtà profittevoli, per via di un bacino di utenza che è molte centinaia di volte quello nostrano (consideriamo che sui siti USA ci va tutto il mondo, per via della diffusa conoscenza della lingua inglese).
Questo sito invece è un sito professionale, con molte soluzioni di alto livello tecnologico, e con servizi realizzati completamente in casa.

Sono d'accordo con che chi ha i soldi non fa le regole. Ma chi fa i siti si. :D
Un sito/forum internet può essere visto da diversi punti di vista. E' al tempo stesso un luogo pubblico ed un esercizio commerciale.
Al tempo stesso luogo pubblico e luogo amministrato.
Quindi chi offre il servizio, ha anche il compito/possibilità di dettare le regole generali e provvedere affinchè gli utenti le applichino. Infatti l'iscrizione sul forum è regolata da un disclaimer, ovvero un impegno da parte dell'utente, che viene a conoscere che il sito è regolato.
In parole semplici questo forum è un club pubblico, quindi una via di mezzo.

Diverso il caso in cui ad es questo forum non prevedesse iscrizione. Molto diverso. In quel caso non vi sono regole se non quelle dettate dal buon senso individuale e dalla netiquette internettiana ed il forum può intendersi come realmente luogo pubblico, con unico organismo di moderazione la polizia postale e le leggi dello stato come regole generali.

Finanziariamente IO ancora non funziona, nonostante gli 82.300 visitatori unici (misurati in Settembre con un cookie con scadenza 2010, su un sistema in grado di non ridare il cookie se già esistente). Siamo in un rosso che non finisce più. Considerando solo i costi vivi siamo sotto di oltre 10.000 euro. Considerando sia i costi vivi che di lavoro siamo sotto di una cifra enorme. Basti pensare che io ci lavoro da 6 anni, Luca da 4, i moderatori da 3 almeno, Giuseppe pure da 3-4.
Per non contare il lavoro del primo anno, peraltro di un livello che credo nessun sito italiano di economia e finanza abbia raggiunto in quell'anno, nemmeno il Sole24Ore, e al quale hanno contribuito diverse persone tra cui luigir (quando si interessava di economia e non passava le sue notti a Praga :rolleyes:).

Bell'intervento Luigi :)
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto