Alla cortese attenzione di Tashtego (2 lettori)

doncraudio

intellettuale stronzissimo
Registrato
18 Febbraio 2007
Messaggi
7.333
SE SONO IN QUESTE CONDIZIONI,
è a causa della vostra ignoranza.

Luigi XIII sul letto di morte,
al suo medico
 

doncraudio

intellettuale stronzissimo
Registrato
18 Febbraio 2007
Messaggi
7.333
Mussulmano non accetta 8-6-17 sulla ricetta, vuole 8-6-1438 come da calendario islamico.
 
Ultima modifica:

doncraudio

intellettuale stronzissimo
Registrato
18 Febbraio 2007
Messaggi
7.333
Sì, quella dei poeti e degli impotenti.
La solitudine?
Quale solitudine?
Ma lo sai che non si è mai soli?
E che dovunque ci portiamo addosso
il peso del nostro passato e anche quello del nostro futuro?
Tutti quelli che abbiamo ucciso sono sempre con noi.
E fossero solo loro, poco male.
Ma ci sono anche quelli che abbiamo amato,
quelli che abbiamo amato e che ci hanno amato.
Il rimpianto,
il desiderio,
il disincanto e la dolcezza,
le puttane e la banda degli dei!
La solitudine risuona di denti che stridono,
chiasso, lamenti perduti…
se soltanto potessi godere la vera solitudine,
non questa mia solitudine infestata dai fantasmi,
ma quella vera,
fatta di silenzio e
tremore d’alberi.
 

doncraudio

intellettuale stronzissimo
Registrato
18 Febbraio 2007
Messaggi
7.333
«Mangiato al naturale o consumato sotto forma di spremuta, il pompelmo sembra essere un potente alleato nella lotta contro questi insetti - suggerisce il professor Andreoni -, perché contiene il nootkatone, una sostanza naturale dal forte potere insetticida. E lo stesso vale per l'aglio, vero e proprio repellente naturale grazie al suo principale principio attivo, ovvero l'allicina, una sostanza che viene eliminata anche attraverso il sudore, conferendo alla pelle un odore acre, particolarmente sgradito agli insetti. Anche il peperoncino, la crusca e il germe di grano aiutano a scacciare le zanzare, perché l'elevata quantità di vitamine del gruppo B (B1 e B6) che contengono sono in grado di modificare l’odore della nostra sudorazione, rendendola a prova di zanzare. Cosa che avviene pure con le pastiglie di lievito di birra, il basilico, la menta, la lavanda, la cipolla e i chiodi di garofano, mentre una ricerca condotta dall'Università della Florida ha scoperto l'efficacia delle acilpiperidine, sostanze contenute in natura nel pepe nero, nel tenere lontane le zanzare».
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 2)

Alto