filibuster
Ultime Attività:
19 Aprile 2011
Registrato:
18 Novembre 2009
Messaggi:
348
"Mi Piace" ricevuti:
0
Punteggio:
0

Sta Seguendo 1

Condividi questa Pagina

filibuster

New Member

filibuster è stato visto:
19 Aprile 2011
    1. steveTF
      steveTF
      Ora, visto che mi sento molto vicino a questa filosofia, il trend following, perché ne apprezzo tutti i vantaggi e non mi pesano gli eventuali svantaggi, mi chiedo dove poter trovare le occasioni per fare questo tipo di trading, visto che trovo sempre trend già avviati e quindi non idonei ad un ingresso. Per dire il vero, ci sarebbero altri titoli USA, titoli minori e poco capitalizzati che presentano configurazioni grafiche promettenti, ma sono molto sottili. Gli altri, più grossi, come Microsoft, Intel, ecc. sono tutti già in trend ben avviati. Lo stesso dicasi per alcune azioni italiane. Devo aspettare con pazienza che si formi una configurazione propizia o ci sono altri strumenti e settori che mi sfuggono? Le commodity è troppo complicato tradarle, qui in Italia. Io ho Fineco, non so se mi puoi suggerire altri settori.
      Ti ringrazio se mi vorrai rispondere
      Un saluto

      Stefano
    2. steveTF
      steveTF
      Insomma, ho avuto una evoluzione accelerata, passando dalla ricerca dell'Holy Grail del sistema perfetto per l'ingresso (prima intraday e poi multiday), alla demolizione del mito del win ratio, passando poi per la via del riconocimento dell'importanza della psicologia (facciamo trading sulle nostre opinioni molto spesso, e quando lo facciamo sbagliamo), fino alla gestione della posizione e del position sizing, demitizzando la previsione e enfatizzando il payoff ratio. In sintesi, dopo aver letto Flash Trading System (il metodo yoyo) come primo libro, ho letto in sequenza:
      Murphy, LArry Williams (due libri), Martin Pring (analisi tecnica), Joe Ross (4 libri), Di Lorenzo (5 libri), Stan Weinsten (mi ha aperto un mondo nuovo!!), Stefano Calamita (psicologia), McDowell (position sizing e money management), altri (tra cui Claudio Baldi, Taleb con i suoi due libri che non sono proprio sul trading, e altri ancora) e infine gli ultimi due: Van Tharp e Covel: TREND FOLLOWING :)
      ..(continua)..
    3. steveTF
      steveTF
      Ciao Filibuster. Scusa se ti mando un messaggio in privato ma volevo dirti una cosa personale che non so se valga la pena condividere con gli amici del forum. Vedo che sei un trend follower. Ecco, io faccio trading da un paio di anni e sono passato da time frame a 3 minuti a quelli weekly nel giro di un anno!! All'inizio ero illuso, da ignorante, che i time frame più brevi dessero le maggiori opportunità. Poi ho scoperto, sia personalmente che attraverso una miriade di letture (ho letto quasi 30 libri in inglese e italiano in poco più di un anno), che più corto è il time frame e maggiori sono le perdite, più lungo è e minore è il "rumore" che confonde e illude. Sono arrivato alla conclusione che persino il daily è noise, una sirena ingannevole e piena di insidie, e che allungando il time frame, avendo una visione più da lontano, possiamo cogliere meglio i veri segnali del prezzo, che è e rimane l'unico vero indicatore che abbiamo... (continua)
  • Sto caricando...
  • Sto caricando...
  • Firma

    If past history was all there was to the game, the richest people would be librarians (W. Buffett)
    A bubble is a bull market in which you don't have a position (D. Frisby)
    Economists have correctly predicted nine of the last five recessions (Paul Samuelson, economista)
    The only function of economic forecasting is to make astrology look respectable (JK Galbraith)