Zfu sisma Centro Italia: ampliata la platea dei beneficiari

Consentito l’accesso alle agevolazioni anche alle imprese e ai professionisti che hanno avviato una nuova iniziativa economica nella zona franca urbana successivamente 18 luglio 2019.

di , pubblicato il
ZFU

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con una nuova circolare del 12 maggio 2021, ha esteso a imprese e professionisti che hanno avviato una nuova iniziativa economica dopo il 18 luglio 2019, nella cosiddetta “zona franca urbana” – ossia in quelle zone del centro Italia colpite dal sisma del 2016 – la possibilità di usufruire delle previste agevolazioni fiscali e contributive. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Zfu sisma: ampliata la platea dei beneficiari

Con la circolare n. 100050 del 29 marzo 2021, il Ministero dello sviluppo economico ha fornito indicazioni operative ai fini dell’accesso alle agevolazioni fiscali e contributive relative alla cosiddetta zona franca urbana – istituita nei comuni di Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo, stabilendo anche le modalità e i termini di presentazione delle istanze di agevolazione da parte dei soggetti ammissibili.

Lo stesso Ministero, con una nuova circolare del 12 maggio 2021, sostanzialmente, ha consentito l’accesso alle agevolazioni anche alle imprese e ai professionisti che hanno avviato una nuova iniziativa economica nella zona franca urbana successivamente 18 luglio 2019 (data di chiusura del precedente sportello agevolativo).

 

Articoli correlati

Argomenti: ,