WhatsApp, allarme Orsacchiotti rosa è droga, bufala o verità?

Orsacchiotti rosa a forma di caramelle per bambini, attenzione è droga. L'allarme lanciato su WhatsApp nei gruppi genitori, bufala o verità?

di , pubblicato il
Orsacchiotti rosa a forma di caramelle per bambini, attenzione è droga. L'allarme lanciato su WhatsApp nei gruppi genitori, bufala o verità?

Allarme su WhatsApp, nei gruppi dei genitori, e si diffonde velocemente. La notizia super condivisa detta: “«Qualcuno sta regalando delle caramelle a forma di orsacchiotti rosa ai bambini. Ma quelle non sono caramelle: è droga!”. Ma è una bufala, eppure in molti ci credono e la condividono e fanno girare.

Secondo il messaggio fuori ad ogni scuola ci sarebbero spacciatori che regalano droga a forma orsacchiotti orsa ai bambini. Una bufala o se preferite una fake news, eppure ci sono persone che su facebook e whatsApp raccontano di essere state avvisate tramite informative dalle Forze di Polizia, oppure, testimonianze di genitori che avrebbero visto le caramelle a forma di orsacchiotto rosa all’uscita della scuola.

Caso analogo a Manchester

La stessa foto che evidenzia delle caramelle rosa a forma di orsacchiotto, viene utilizzata per avvertire gli utenti inglesi dello stesso pericolo. Sembra che la paura per le caramelle rosa si sia diffusa dopo un caso di intossicazione di alcune ragazzine britanniche di anni 13, che avrebbero assunto “Teddy bear pills”. L’incidente alle ragazzine è avvenuto all’inizio del mese di marzo a Manchester, nell’articolo che racconta l’episodio, compare una foto di pasticche a forma di orsacchiotto di colore rosa.

Gruppo mamme WhatsApp, diffondere notizie può costare caro

Probabilmente fate parte di un gruppo mamme su Whatsapp, nascono per fare amicizie tra le mamme e confrontarsi sugli argomenti scolastici e divulgare notizie, ma spesso diventano una valvola di sfogo contro le maestre.  Ma attenzione perché offendere la maestra sul gruppo mamme Whatsapp può costare caro.

Gruppo mamme Whatsapp: multa di 10 mila euro a chi offende la maestra

Argomenti: ,