Voucher lavoro: comunicazioni per più giorni o più lavoratori

Voucher lavoro: comunicazioni multiple. Regole, tempistiche ed eccezioni. Tutto quello che c'è da sapere

di , pubblicato il
Voucher lavoro: comunicazioni multiple. Regole, tempistiche ed eccezioni. Tutto quello che c'è da sapere

Le regole per le comunicazioni relative all’attivazione dei voucher lavoro sono cambiate e sono diventate più rigide per garantire tracciabilità ed evitare abusi e lavoro in nero. Ma come funzionano gli oneri di comunicazione telematica in caso di più lavoratori o di prestazione spalmata su più giorni?

Come si acquistano i voucher lavoro

Voucher lavoro: è ammessa la comunicazione plurima?

Se il committente per uno stesso lavoro ingaggia più lavoratori dovrà mandare singole comunicazioni o ne basta una plurima? La ratio della comunicazione farebbe propendere per questa seconda interpretazione più elastica. Tuttavia qualche difficoltà scaturisce dalla necessità di riferirsi ad arco temporale maggiore in una sola comunicazione. In attesa di chiarimenti sul punto quindi il consiglio più saggio è quello di evitare quando possibile comunicazioni massive.

 Comunicazione voucher lavoro: modifiche ed integrazioni

Stando alla lettera della Circolare n. 1/2016 debbono essere comunicate almeno 60 minuti prima dell’inizio della prestazione anche eventuali modifiche ed integrazioni delle informazioni già fornite.

E’ possibile indicare nella stessa e-mail:

più giorni di prestazione, purché le prestazioni vengano distinte puntualmente. Le eventuali modifiche delle giornate o degli orari devono essere comunicate sempre non oltre i 60 minuti prima delle attività cui si riferiscono.

più prestazioni per la stessa giornata, purché venga indicato anche l’orario con l’inizio e la fine di ogni prestazione (esempio dalle ore 8.00 alle ore 10.00 e dalle ore 21.00 alle ore 24.00).

Argomenti: ,