Voluntary disclosure: il Fisco concede una seconda possibilità

Il Fisco italiano apre le porte ad una voluntary disclosure bis per il rientro dei capitali?

di , pubblicato il
Il Fisco italiano apre le porte ad una voluntary disclosure bis per il rientro dei capitali?

Riportiamo per intero un comunicato stampa MF-DJ NEWS relativo alla possibilità, parrebbe piuttosto concreta, di una voluntary disclosure bis per il rientro dei capitali all’estero:

Due giorni fa, durante Porta a Porta, il premier Matteo Renzi ha svelato che “l’ipotesi di una voluntary disclosure due” per il rientro dei capitali dall’estero “è molto concreta”.

Forse, si legge su Italia Oggi, la riapertura della finestra per la riemersione dei capitali illegalmente detenuti all’estero potrebbe già trovare casa nel DL sulla finanza e crescita annunciato nelle scorse settimane.

La prima manovra aveva riportato in patria circa 60 mld, che nelle casse dello Stato si è tradotto in un gettito aggiuntivo di circa 3,8 mld.

Un bis del programma di regolarizzazione delle ricchezze detenute all’estero era stato annunciato nei mesi scorsi dai tecnici che lavorano a stretto contatto con il premier. A far pensare a una riapertura è la necessità di fare cassa per disinnescare l’aumento delle aliquote Iva contenute nelle clausole di salvaguardia. Sulla decisione di spingere l’acceleratore in questa direzione potrebbe anche aver influito lo scandalo dei Panama Papers delle scorse settimane.

Leggi tutti i nostri articoli sulla voluntary disclosure

     

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,