Vittime del dovere: benefici fiscali e mancato conguaglio 730, le novità

Vittime del dovere e familiari superstiti, l'INPS comunica i benefici fiscali in vigore già dal 1° gennaio 2017 e il mancato conguaglio 730.

di Angelina Tortora, pubblicato il
Vittime del dovere e familiari superstiti, l'INPS comunica i benefici fiscali in vigore già dal 1° gennaio 2017 e il mancato conguaglio 730.

L’INPS, comunica che sono operativi dal 1° gennaio 2017 i benefici fiscali vittime del dovere e familiari superstiti.

I messaggi 26 gennaio 2017, n. 368 29 marzo 2017, n. 1412 e 10 agosto 2017 n. 3274 forniscono indicazioni in materia di esenzione dall’imposta sui redditi derivanti da trattamenti pensionistici spettanti alle vittime del dovere e loro familiari superstiti (art. 1, co. 211, legge 11 dicembre 2016, n. 232 – legge di bilancio 2017).

Il messaggio 8 settembre 2017 n. 3505 comunica che, a decorrere dal 1° gennaio 2017, non dovendo più operare trattenute IRPEF sui trattamenti pensionistici interessati, l’INPS non potrà gestire le elaborazioni di conguaglio da 730 seppure riferite al periodo di imposta del 2016.

Salvo diverse disposizioni dell’amministrazione finanziaria, quindi, con esclusivo riferimento ai soggetti titolari della tipologia di reddito in oggetto, l’INPS non effettuerà rimborsi o trattenute derivanti da modello 730 ancorché sia stato rilasciato il modello CU/2017

Fonte: INPS

Vittime del dovere: pensione di reversibilità senza Irpef

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News pensioni, Pensione Reversibilità

I commenti sono chiusi.