Visite fiscali Inps, stop immediato per tutti i lavoratori

L'Inps annuncia la sospensione immediata delle visite fiscali per i lavoratori in malattia, sia nel settore pubblico che nel privato. Eccezione per le visite richieste dal datore di lavoro

di , pubblicato il
L'Inps annuncia la sospensione immediata delle visite fiscali per i lavoratori in malattia, sia nel settore pubblico che nel privato. Eccezione per le visite richieste dal datore di lavoro

Visite fiscali Inps per i lavoratori pubblici e privati in malattia bloccate almeno per il momento, in ossequio alla necessità di tagliare i costi della spesa pubblica.

Visite fiscali Inps, stop immediato

Il fine è quello di garantire gli obiettivi posti con la spending review e così l’Inps tenta di risparmiare circa 500milioni di euro all’anno, tagliando le visite fiscali. Temporanea sospensione delle procedure riguardanti le visite mediche di controllo. E’ questo il titolo della missiva spedita in questi giorni al medici che dispone lo stop immediato a tutte le visite fiscali Inps per i lavoratori in malattia. L’unica eccezione è per quelle richieste esplicitamente dal datore di lavoro. Si fermano così le visite mediche Inps d’ufficio, fino a data da destinarsi.

 La reazione dei sindacati

 I sindacati si sono già messi però sul piede di guerra e tramite il coordinatore nazionale del settore Fimmg Inps annuncia il forte dissenso “nei confronti del provvedimento, preso senza alcun preavviso. In poche settimane verificheremo un importante aumento delle assenze per malattia e quindi una spesa ben superiore rispetto a quanto l’Istituto investe in un anno per le visite mediche di controllo”. Uno stop immediato che riguarda sia i  lavoratori pubblici che quelli del settore privato che, in malattia, non riceveranno, almeno per il momento, la visita fiscale del’Inps, a meno che non ci sia una richiesta esplicita del datore di lavoro. 

Argomenti: ,