Visita fiscale: variazione dell’indirizzo di reperibilità durante la malattia, come comunicarlo all’Inps

E' possibile durante il periodo di malattia comunicare una variazione dell'indirizzo in cui il dipendente è reperibile?

di , pubblicato il
Visite fiscali

Non capita di rado che i lavoratori in malattia debbano cambiare l’indirizzo di reperibilità per le visite fiscali. Allora cosa fare se il medico curante ha messo nel certificato di malattia l’indirizzo di residenza ma, per questioni personali, si ha bisogno nel corso di malattia di cambiare indirizzo di reperibilità? Magari proprio per questioni di cura il dipendente decide di spostarsi nel corso della malattia presso la casa dei propri genitori e si chiede se è possibile comunicare il cambiamento all’Inps.

Se si cambia domicilio nel corso della malattia è possibile effettuare la comunicazione di variazione di indirizzo di reperibilità direttamente all’INPS.

Visite fiscali: come cambiare l’indirizzo di reperibilità

Vediamo quali sono i modi per cambiare l’indirizzo di reperibilità per le visite fiscali durante il periodo di malattia, poiché ci sono 3 diversi modi per darne comunicazione all’INPS:

  • Attraverso il Contact Center Inps: chiamando il numero verde 803164 si potrà parlare con un operatore che inoltrerà una segnalazione alla sede competente; unico accorgimento è quello di richiedere il numero di protocollo della segnalazione;
  • Mail: è possibile inviare, appunto, alla propria sede INPS competente per le visite fiscali la comunicazione di variazione dell’indirizzo di reperibilità;
  • Fax o raccomandata: è possibile comunicare la variazione dell’indirizzo di reperibilità anche attraverso fax o posta raccomandata, ma si consiglia di inviare la comunicazione tramite questi strumenti qualche giorno prima dell’effettivo cambio di domicilio per non rischiare che la stessa non arrivi dopo che la visita fiscale è stata già effettuata (proprio per questo motivo questi strumenti per la comunicazione sono vivamente sconsigliati).

In nessun caso, però, i metodi sopra elencati potranno essere utilizzati se la sede di reperibilità dovesse spostarsi all’estero: in questo caso, infatti, il dipendente dovrà effettuare alla propria sede Inps la richiesta esplicita prima della partenza.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.