Visita fiscale, con l’esonero la visita arriva lo stesso, è possibile?

Visita fiscale e fasce di reperibilità anche con l'esonero, cosa devo fare? Le disposizioni Inps.

di , pubblicato il
invalidità

Visita fiscale: Sono un dipendente di poste italiane in malattia con un esaurimento certificato da una Psichiatra del CIM della ASL.
Naturalmente la prescrizione è di stare spesso fuori di casa con l’esonero della visita fiscale.
Le Risorse Umane mi hanno detto che mi manderanno la visita pur avendo il codice E. Perché? Sono ricorso al mio sindacato che mi ha confermato l’esonero.

 Cosa mi consiglia.

 

Purtroppo, come più volte precisato può effettuare controlli sulle prognosi indicate nel certificato di malattia inviato dal medico curante. Il lavoratore è obbligato a rispettare le fasce di reperibilità, se per motivi di salute non è reperibile durante la visita fiscale, dovrà motivarne l’assenza in modo chiaro e con documentazione, altrimenti rischia la decurtazione delle giornate di malattia. L’Inps può sempre effettuare controlli anche sul medico curante.

Riassumendo, nel caso in cui arrivi la visita fiscale, e non la trovano, lei potrà giustificare con documentazione appropriata medica, e dimostrare che l’esonero attribuito dal medico di base è in linea con la normativa vigente.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,