Vicini rumorosi: risarcimento danno da affitto non pagato

Liti condominiali: quando i rumori dei vicini danno diritto al risarcimento danni

di , pubblicato il
Liti condominiali: quando i rumori dei vicini danno diritto al risarcimento danni

I vicini rumorosi sono un problema in molto condomini, grandi o familiari che siano. Ma se il disturbo diventa talmente fastidioso da spingere gli inquilini a non pagare l’affitto, chi ne risponde al proprietario?

Liti condominiali: le antenne sul tetto

Il caso è stato affrontato di fronte al Tribunale di Milano: dopo le numerose segnalazioni, il rumore giudicato intollerabile non si è placato, anche negli orari notturni.

A nulla sono valse le opere di insonorizzazione. Questo fastidio ha portato l’inquilino a recedere anticipatamente dal contratto di locazione a causa della eccessiva rumorosità dei vicini.

Stalking condominiale: cos’è

Il valore del danno per deprezzamento dell’immobile e canoni di locazione non percepiti è stato stimato a € 18.857,00. La richiesta della società proprietaria è stata accolta dal Tribunale di Milano considerando che:

  • Il regolamento condominiale è più restrittivo del codice civile perché fa divieto assoluto di disturbare i vicini con rumori di qualsivoglia natura, anche lievi;
  • Il regolamento non richiede la dimostrazione del superamento della soglia di tollerabilità;
  • Le circostanze e i danni contestati sono stati confermati, soprattutto quelli sulla mancata percezione del reddito derivante dalla locazione dell’immobile;

Non è stata invece accolta dal Tribunale la richiesta di risarcimento del danno per il preteso deprezzamento dell’immobile.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,