Viaggi di lavoro: la durata minima e la rivoluzione del Bleisure Travel

Viaggi di lavoro, la trasferta deve includere anche il tempo libero e lo svago: la rivoluzione ci chiama Bleisure Travel. Ecco le migliori destinazioni.

di , pubblicato il
Viaggi di lavoro, la trasferta deve includere anche il tempo libero e lo svago: la rivoluzione ci chiama Bleisure Travel. Ecco le migliori destinazioni.

I viaggi di lavoro che prevedono il tempo appena sufficiente per spostamenti e riunioni sono solo uno stress. Il dipendente deve poter vivere questa esperienza in modo positivo e con entusiasmo e per questo avere la trasferta pagata non basta se in due giorni deve volare in Cina per una riunione e tornare. E’ l’ideologia di welfare aziendale su cui si basa il concetto di Bleisure Travel. Il nome nasce dalla fusione di business travel e leisure travel proprio perché propone una commistione tra viaggio di lavoro e di piacere.

Lo scopo, in altre parole, è “unire l’utile al dilettevole”. In questo modo sempre più dipendenti sarebbero disposti a viaggiare per lavoro tanto che, secondo un sondaggio condotto da Booking, circa il 30% degli intervistati accetterebbe uno stipendio più basso a fronte di una più frequente possibilità di viaggiare all’estero.

Leggi anche:

Pagati per girare il mondo: come guadagnare viaggiando

Ami viaggiare? Ecco il lavoro che fa per te

Unire una mini vacanza alla trasferta di lavoro: la rivoluzione del Bleisure Travel

Nell’ultimo anno quasi la metà dei dipendenti (49%) ha approfittato della trasferta di lavoro per visitare una località limitrofa a quella della destinazione del viaggio di affari. Ma la novità è che ad incoraggiare il Bleisure Travel potrebbero essere le stesse aziende e che questo business potrebbe portare alla nascita di agenzie di viaggi specializzate.

Una possibilità che piace soprattutto ai dipendenti più giovani: il 78% dei millennial si è ritagliato un po’ di spazio e relax durante un viaggio di lavoro.
Soprattutto in Italia, però, la tendenza trova ancora resistenza da parte di molte aziende che non hanno compreso il potenziale in termini di produttività. I tempi per la trasferta all’estero in alcuni casi sono ancora ridotti al minimo e il lavoratore non fa quasi in tempo nemmeno a rendersi conto dove si trova. Secondo i dati recenti, infatti, le due principali motivazioni per cui i viaggiatori business non allungano la trasferta sono che non hanno tempo e che il regolamento aziendale non lo permette.

Viaggi di lavoro con vacanza annessa: le migliori destinazioni bleiusre travel

Ma quali sono le destinazioni Bleisure Travel più gettonate? Si tratta di mete che uniscono le possibilità di business con la vena turistica. Ecco perché le più idonee a questo tipo di viaggi di lavoro ibridi sono Dubai, Canada, Nuova Zelanda, Singapore e Hong Kong oppure, per restare in Europa, Svezia, Irlanda, Inghilterra, Danimarca, Olanda e Norvegia.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.