Se vi danneggiano l’auto mentre è parcheggiata, chi paga?

Se vi danneggiano l'auto mentre è parcheggiata, si può ottenere il risarcimento: ecco come

di , pubblicato il
Se vi danneggiano l'auto mentre è parcheggiata, si può ottenere il risarcimento: ecco come

Se avete lasciato l’auto parcheggiata a bordo della strada, e nel riprenderla la trovate strisciata o tamponata, cosa fare? Una denuncia per atti vandalici alla polizia non è possibile in quanto non si tratta di comportamenti dolosi. Gli atti vandalici coprono infatti i danni provocati da eventi come sommosse, cortei violenti, tumulti popolari, atti di vandalismo e terrorismo.

Auto: cosa fare se la danneggiano mente è in sosta?

Per chiedere il risarcimento del danno all’assicurazione, c’è bisogno del nome del responsabile del sinistro e della sua assicurazione.
Il problema è come farsi risarcire l’auto danneggiata mentre era parcheggiata. Una recente sentenza del Tribunale di Napoli n. 329/2016 offre un utile suggerimento.
L’elemento chiave è il testimone. E’ possibile che qualcuno affacciato ad un balcone o sul ciglio della strada, abbia visto il tamponamento e preso il numero della targa. Questo è un elemento fondamentale per risalire al conducente e alla sua assicurazione. Con la targa basta chiedere una visura al PRA ed è possibile conoscere l’intestatario dell’auto, il proprietario dell’auto è responsabile anche dei danni prodotti anche se l’auto era guidata da una terza persona.

Auto: come ottenere il risarcimento del danno?

Se un testimone riesce a prendere correttamente il numero di targa dell’auto che ha strisciato o tamponato la vostra, dovete procedere inviando una richiesta di risarcimento alla vostra stessa assicurazione. Se l’assicurazione vi contesta l’esistenza del sinistro, allora userete il vostro tesitmone in udienza, affinchè confermi di aver visto l’urto e di aver preso nota della targa.

Auto: parcheggiata correttamente

Il testimone ha una funzione importante, dovrà servire a confermare l’urto che è stato dovuto a colpa dell’altro conducente, ma testimonierà anche su come era parcheggiata la vostra auto.

Ad esempio, se l’auto è stata parcheggiata dietro una curva e quindi poco visibile o troppo sporgente verso la strada. Questo potrebbe portare ad addebitare a voi il danno, e si applicherebbe la presunzione di pari responsabilità, nella quale ogni automobilista si assume il 50% di colpa e quindi il risarcimento è dimezzato.
Dunque, il testimone, dovrò confermare che la vostra auto era parcheggiata correttamente, in modo pienamente visibile e non in modalità tale da costituire un pericolo per le altre auto, per poter ottenere un risarcimento totale.

Auto: fatture carrozziere

Per il risarcimento dovrete dimostrare non solo il danno ma anche le spese che avete sostenuto per la riparazione, quindi se fate riparare l’auto importante e farvi fare la fattura che attesti la riparazione eseguita in base al danno subito.

Ti potrebbe interessare:

Autovelox e tutor: ecco dove stare più attenti

Strisce blu, il ticket è scaduto? niente multa

Argomenti: , ,