Versamento Imu residenti all'estero: quali modi possono essere usati per il pagamento?

Ecco come dovranno procedere al pagamento dell'Imu i residenti all'estero che non possono utilizzare il modello F24.

Patrizia Del Pidio

rimborsi-imu

Per i residenti all’estero che non possono utilizzare il modello F24 per il versamento dell’Imu in Italia possono essere utilizzati diversi metodi.

Vediamo nel dettaglio come dovranno procedere i residenti all’estero per il pagamento dell’Imu.

Una parte del tributo, come ben sappiamo spetta al Comune: per quella parte il contribuente deve contattare l’ente beneficiario che fornirà le dovute istruzioni per il pagamento, il codice Ivan del conto corrente su cui accreditare il pagamento e l’importo dovuto.

La seconda parte dell’Imu, invece, è di competenza dello Stato italiano. Per questa parte i contribuenti dovranno effettuare un bonifico in favore della Banca d’Italia, il cui codice BIC è BITAITRRENT. Il codice Iban da utilizzare per effettuare il versamento è  IT02G0100003245348006108000. Una volta effettuato i pagamenti dovranno essere inoltrati al Comune.

Nella causale del pagamento deve essere indicato il codice fiscale o la partita Iva del contribuente, la sigla IMU, il comune dove è ubicato l’immobile e il codice tributo oltre all’annualità di riferimento e l’indicazione di “acconto” o “ saldo”.

Commenta la notizia



SULLO STESSO TEMA

Send this to friend