Verdure surgelate con corpi estranei, ritirate dal mercato

Verdure surgelate contenenti corpi estranei pericolosi per la salute, ritirati immediatamente dal mercato.

di , pubblicato il
Verdure surgelate contenenti corpi estranei pericolosi per la salute, ritirati immediatamente dal mercato.

Verdure surgelate contenenti corpi estranei, ritirati dal mercato europeo. Il RASFF, sistema di allerta rapido per gli alimenti e i mangimi europeo, ha attivato un avviso di sicurezza con richiamo immediato per le verdure surgelate provenienti dalla Spagna. Il prodotto è importato in Italia, ed è stato ritirato dal mercato per presenza di corpi estranei.

Nell’avviso 2027.2017 del 24 novembre, si parla solo di “verdure surgelate provenienti dalla Spagna e distribuite in Italia” non viene menzionato nè il produttore nè il distributore in Italia.

Si attende che il Ministero della salute comunichi sul suo sito web, nella sezione “Avvisi di sicurezza”, la provenienza della verdura in questione con la corretta identificazione del prodotto.

InvestireOggi, pubblica immediatamente gli avvisi di sicurezza sia per gli alimenti sia per i farmaci, per avvisare in tempo utili i consumatori e consiglia in caso di acquisto del prodotto, di riportarlo al venditore e chiedere il rimborso.

Verdure surgelate con corpi estranei, cosa succede se si ingeriscono?

Usualmente i corpi estranei ingeriti accidentalmente attraversano il tratto gastroenterico non creano alcun danno. Solo in rari casi sono responsabili di perforazione gastrointestinale. Gli oggetti più spesso incriminati sono ossi di pollo, spine di pesce e stuzzicadenti, oppure come nel caso specifico un cibo contaminato.

L’accidentalità dell’ingestione, in un soggetto con un quadro clinico spesso di dubbia interpretazione, e la scarsa sensibilità della diagnostica radiologica rimandano nella metà dei casi ad una diagnosi soltanto intraoperatoria di perforazione gastrointestinale da corpo estraneo. Inoltre, le opzioni chirurgiche variano dalla semplice estrazione dell’oggetto e rafia del difetto alla resezione intestinale colica, da eseguire in laparotomia o laparoscopia”. (Tratto dal G Chir Vol.

31 – n. 1/2 – pp. 38-41)

Pochi giorni fa abbiamo pubblicato il ritiro dal mercato di un farmaco comunemente utilizzato, il Biochetasi.

Farmaco Biochetasi, ritirato dal mercato

Alcuni lotti del farmaco Biochetasi, prodotto dalla Società Alfasigma, sono stati ritirati dal mercato. La società ha provveduto al ritiro volontario dei lotti ritirati in via precauzionale dei lotti fabbricati controllati e rilasciati nella propria officina sita in Pomezia Km. 30,400.

E’ possibile leggere tutte le informazioni, qui: Farmaco Biochetasi per disturbi allo stomaco, ritirato dal mercato

Argomenti: , , ,