Valvole termostatiche, come cambiano i conteggi riscaldamento nel 2017

Valvole termostatiche: come cambierà il conteggio e la ripartizione dei consumi in condominio dal 2017

di , pubblicato il
Valvole termostatiche: come cambierà il conteggio e la ripartizione dei consumi in condominio dal 2017

L’installazione obbligatoria delle valvole termostatiche nei condomini ha comportato dei costi non indifferenti per i proprietari di casa che si sono dovuti adeguare, o stanno provvedendo a farlo entro fine anno.

Ma una volta effettuato il passaggio si spenderà di più o di meno di riscaldamento in inverno? La funzione delle valvole termostatiche dovrebbe essere proprio quella di razionalizzazione dei consumi in un’ottica di risparmio, a vantaggio del portafoglio e dell’ambiente.

Detto questo occorrerà per il riparto delle spese di riscaldamento condominiale nel 2017, prevedere dei nuovi conteggi che tengano conto delle valvole e del loro funzionamento.

Il riferimento legislativo per la ripartizione dei consumi è alle UNI10200. Stando a queste norme è possibile dividere la spesa in due voci: quella proporzionale all’emissione termica e quella legata al consumo. La prima incide per una percentuale pari a circa il 30% mentre il restante 70% riguarda appunto la quota a consumo.

Valvole termostatiche e ripartizione consumi: è vero che i piani alti pagano di più?

I piani superiori, come i piani terra, fanno registrare una dispersione di calore maggiore e quindi in percentuale pagheranno una quota superiore. Come detto sopra però circa il 70% si ricollega alla percentuali di consumi quindi la “penalizzazione” in questione ha un impatto tutto sommato limitato.

Leggi la guida alle valvole termostatiche per scoprire tutto quello che c’è da sapere su questa novità.

 

 

 

 

 

 

Argomenti: ,