Valute estere: online le medie dei cambi di ottobre

L’aggiornamento mensile è necessario nei casi previsti dal Tuir in cui si fa riferimento a componenti del reddito come i corrispettivi, proventi, spese e oneri espressi in valuta estera.

di , pubblicato il
L’aggiornamento mensile è necessario nei casi previsti dal Tuir in cui si fa riferimento a componenti del reddito come i corrispettivi, proventi, spese e oneri espressi in valuta estera.

L’Agenzia delle entrate, con il provvedimento del 12 novembre 2020, rende note le medie dei cambi delle valute estere relative al mese di ottobre 2020, calcolati a titolo indicativo dalla Banca d’Italia sulla base di quotazioni di mercato.

La tabella contenuta nel provvedimento riporta accanto alle medie dei cambi, oltre al nome dello Stato, la moneta di riferimento.

Aggiornamento mensile dei Cambi esteri a che servono

L’aggiornamento mensile è necessario nei casi previsti dal Tuir in cui si fa riferimento a componenti del reddito espressi in valuta estera:

  • corrispettivi;
  • proventi;
  • spese e oneri.

L’Agenzia delle entrate, ogni mese, accerta con un provvedimento, le medie dei cambi delle monete estere calcolati dalla Banca d’Italia sulla base di quotazioni di mercato.

Le valute, le cui medie sono determinate sulla base dei cambi indicativi contro euro rilevati giornalmente nell’ambito del Sistema europeo di banche centrali (Sebc), sono evidenziate, nella tabella, con un asterisco.

Articoli correlati

Nella lotteria scontrini anche i corrispettivi da trasmettere al sistema TS

La trasmissione dei corrispettivi in presenza di più codici attività: con regimi Iva diversi attività separate

 

Argomenti: ,