Unico 2012: proroga in arrivo per i versamenti

Imminente il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri che fa slittare i termini per tali versamenti e si riflette inevitabilmente su altre scadenze

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Imminente il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri che fa slittare i termini per tali versamenti e si riflette inevitabilmente su altre scadenze

Prorogati i versamenti di Unico 2012, come prevede un decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in corso di pubblicazione che modificherebbe le scadenze dei versamenti di Unico. Prassi ormai consolidata ogni anno questa della proroga in vista dell’avvicinarsi dei termini di pagamento delle imposte riguardante le denuncie dei redditi.


La proroga e i suoi effetti

Una proroga questa di 20 giorni per effettuare i versamenti di Unico 2012, senza oneri aggiuntivi o maggiorazioni. Una proroga che si riflette comunque su altri versamenti. Così slitta dal 18 giugno al 9 luglio prossimo il termine per il saldo delle imposte del 2011 per le persone fisiche e i contribuenti tenuti agli studi di settore. Dello slittamento dei termini beneficiano di conseguenza anche altri versamenti come quelli delle persone fisiche che hanno optato per il regime della cedolare secca, dei titolari della proprietà o di altro diritto reale su immobili situati all’estero che devono versare l’Ivie, nonché slitta il versamento dell’imposta sul valore degli immobili all’estero, e di chi lo scorso anno ha detenuto attività finanziarie oltreconfine e deve versare l’imposta sul valore di queste. Slittano i termini anche per i pagamenti a rate delle somme di Unico, per cui quelle posteriori alla prima rata, vanno pagate entro il 16 di ogni mese di scadenza per i titolari di partita Iva (Unico 2012 e versamento Iva: le scadenze fiscali di giugno) ed entro la fine di ciascun mese per gli altri contribuenti.

 

Il versamento dell’Imu non conosce proroga

I grandi esclusi dalla proroga sono i soggetti collettivi estranei agli studi di settore per cui trovano conferme le scadenze previste per i versamenti dovuti da tali soggetti, società di persone e società di capitali comprese, ossia  il 18 giugno 2012.  Si segnala anche per quanto riguarda l’Imu, che non dovrebbe esserci per la nuova imposta in questione, alcun differimento dei termini di versamento, tranne per i recenti terremotati dell’Emilia Romagna per cui il Premier Monti ha stabilito la sospensione dei versamenti fiscali, tra cui quelli relativi alla nuova tassa sul mattone.

 

Decreto imminente

Si attende comunque la pubblicazione del decreto in via ufficiale per fornire certezza alle proroghe in questione.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tasse e Tributi, Scadenze fiscali