Un limite al Bonus Cashback che in pochi conoscono: Massimo 15 euro a transazione, ecco un semplice trucco per ottenere un maggior rimborso.

Ogni acquisto effettuato con carte e app di pagamento registrate al programma Cashback, ti fa accumulare il 10% dell’importo speso, fino a un massimo di €15 per singola transazione.

di , pubblicato il
bonus cashback

Il bonus cashback, sostanzialmente, consiste in un rimborso pari al 10% degli acquisti effettuati nei negozi fisici con mezzi di pagamento tracciabili, fino ad un massimo di 150 euro per ogni periodo.

Per ottenere il massimo rimborso, ad ogni modo, bisogna tenere conto di una serie di limiti imposti dalla norma. Uno dei quali, forse, è passato in secondo piano. Si tratta del limite massimo di rimborso pari a 15 euro per singola transazione. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Bonus cashback

Il bonus cashback, sostanzialmente, consiste in un rimborso pari al 10% degli acquisti effettuati nei negozi fisici (non è valido per gli acquisti online) con mezzi di pagamento tracciabili.

Il programma Cashback si divide in periodi. Il primo periodo sperimentale, detto “Extra Cashback di Natale”, inizia l’8 dicembre e termina il 31 dicembre 2020. I tre periodi successivi durano 6 mesi ciascuno, a partire dal 1° gennaio 2021.

Non c’è un importo minimo di spesa. Per ogni periodo, è possibile ottenere un rimborso massimo di €150, pari a €300 annui. Ogni acquisto effettuato con carte e app di pagamento registrate al programma Cashback, ti fa accumulare il 10% dell’importo speso.

Il rimborso accumulato verrà erogato solamente se si sarà raggiunto il numero minimo di pagamenti validi:

–          10 per l’Extra Cashback di Natale;

–          50 in ciascuno dei semestri successivo.

Limite di 15 euro a transazione, come ottenere di più dal tuo cashback

Oltre ai limiti sopra esposti, come già detto in apertura, uno, forse, è passato in secondo piano:

ogni acquisto effettuato con carte e app di pagamento registrate al programma Cashback, ti fa accumulare il 10% dell’importo speso, fino a un massimo di €15 per singola transazione.

Questo significa che un acquisto da 300 euro non dà il diritto ad un rimborso di 30 euro (10% di 300 euro), ma soltanto di 15 euro (massimo rimborso consentito).

Per ovviare a questo limite, si potrebbe, qualora fosse possibile, dividere gli acquisti in più transazioni, in modo da abbassare lo scontrino medio.

Articoli correlati

Nel cashback anche i servizi del professionista

Cashback su IO, come si associa una carta all’app delle pubbliche amministrazioni

Argomenti: ,