Modello Intrastat da inviare entro il 25 gennaio, poi anche l’esterometro

Ultimi giorni per la presentazione del modello Intrastat da inviare entro il 25 gennaio 2019 poi sarà sostituito dall'esterometro mensilmente, le novità.

di , pubblicato il
Intrastat

Invio del modello Intrastat 2019 per il 4° trimestre 2018, poi entrerà in vigore l’Esterometro, l’Agenzia delle Entrate,  ha chiarito che in relazione alla compilazione degli elenchi riepilogativi Intrastat, la legge di Bilancio 2018 non ha previsto alcuna modifica della disciplina. Pertanto, permane l’obbligo della loro compilazione e presentazione nei casi previsti, nonostante la compilazione del nuovo esterometro.

Il modello Intrastat: gli elenchi mensili e trimestrali dovranno essere inviati entro il 25 del mese successivo al periodo di riferimento.


Se la scadenza del termine cade in giorno festivo la presentazione è prorogata al primo giorno lavorativo successivo, si precisa che il sabato non è considerato giorno lavorativo.

Scadenze intrastat e sanzioni

La scadenza del modello Intrastat del 4° trimestre 2018 o relativa al mese di dicembre 2018 è il  25 Gennaio 2019. Secondo quanto disposto dall’articolo 11 comma 4 del D.Lgs. 471/1997, le sanzioni possono riguardare:

  • l’omessa presentazione degli elenchi riepilogativi;
  • la dichiarazione incompleta, inesatta o irregolare compilazione.

Si applica la sanzione da 500 a 1.000 euro per ciascuna dichiarazione, la sanzione è ridotta della metà in caso di presentazione nel termine di 30 giorni dalla richiesta inviata dagli uffici abilitati a riceverla o incaricati del loro controllo.

Non sono sanzionate la correzione dei dati inesatti e l’integrazione dei dati mancanti, purché ciò avvenga spontaneamente o comunque, entro il termine di 30 giorni dalla richiesta dei competenti uffici doganali.

Violazioni e sanzioni

Ecco le sanzioni per le seguenti violazioni:

  • per omessa presentazione elenco riepilogativo da 500 a 1.000 euro;
  • per presentazione tardiva entro 30 giorni dalla richiesta dell’ufficio da 250 a 500 euro;
  • per presentazione elenco incompleto, inesatto o irregolare da 500 a 1.000 euro.
  • per regolarizzazione entro 30 giorni dalla richiesta dell’ufficio o regolarizzazione spontanea dell’interessato nessuna sanzione;
  • per regolarizzazione degli errori od omissioni dopo la constatazione da parte dell’Amministrazione 100 euro (1/5 del minimo);
  • per sanare le violazioni in esame è possibile avvalersi dell’istituto del ravvedimento operoso (articolo 13 del D.Lgs. 472/1997).

Il pagamento della sanzione dev’essere effettuato con F24, con il codice tributo 8911, indicando come anno di riferimento quello cui la violazione si riferisce.

Esterometro nuovo adempimento dal 2019

Con l’ingresso della fattura elettronica, dal 1° gennaio 2019, fa il suo ingresso l’esterometro a sostituzione dei modelli Intrastat.

L’esterometro riguarderà l’emissione e il ricevimento delle fatture ricevute e emesse verso i Paesi esteri.

La dichiarazione di esterometro va inviata mensilmente all’Agenzia delle Entrate con un apposito software, sono obbligati alla presentazioni i soggetti con partita IVA che emettono o ricevono fatture verso soggetti non stabiliti in Italia. Sono esenti gli stessi soggetti esenti per la fattura elettronica, ed esattamente:

  • contribuenti regime minimi e forfettari;
  • contribuenti regime speciale degli agricoltori;
  • medici e farmacisti.

Scadenze Esterometro

La comunicazione dell’esterometro all’Agenzia dell’Entrata va effettuata entro l’ultimo giorno del mese successivo alla data della fattura emessa o dalla data di recezione della fattura che comprova l’operazione. La prima comunicazione andrà inviata entro febbraio per tutte le operazioni di gennaio 2019. Per chi non presenta l’esterometro o per errata trasmissione è prevista una sanzione amministrativa di due euro per ciascuna fattura, per un limite massimo di 1.000 euro per ciascun trimestre. La sanzione viene ridotta del 50%, se la trasmissione viene effettuata entro 15 giorni o viene effettuato l’invio di una correttiva dei dati.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,