Uber si fa in quattro: arrivano UberGiubileo, UberEats e UberRush

Altro che chiusura: dopo lo scandalo Uber lancia nuove app ed è pronta a creare nuovi posti di lavoro e a dichiarare guerra anche a corrieri

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Altro che chiusura: dopo lo scandalo Uber lancia nuove app ed è pronta a creare nuovi posti di lavoro e a dichiarare guerra anche a corrieri

Uber torna a far parlare di sé: dopo lo scandalo UberPop, la piattaforma è pronta a lanciare UberGiubileo (attivo per tutto il 2016), UberEats (per la consegna a domicilio entro dieci minuti dei piatti ordinati al ristorante tramite un click) e UberRush (per la consegna da un punto all’altro della città di pacchi documenti o qualsiasi altro oggetto). Dopo i tassisti i prossimi a dichiarare guerra alla sharing economy saranno i corrieri? Oppure l’Italia si arrenderà all’imposizione della condivisione in tutti i settore dell’economia e dei servizi?

Uber: legale e conveniente

Ovviamente i tre nuovi servizi tengono conto della decisione del tribunale di Milano, onde evitare il rischio di nuove sentenze sfavorevoli. In particolare le tariffe di UberGiubileo saranno molto convenienti ma non eccessivamente low cost come erano invece quelle di UberPop. Uber quindi non si lascia intimorire e anzi prepara alcune contromosse audaci per allargare il mercato: è pronto a sbarcare a breve in 4-5 nuove città popolose (ad esempio Firenze, Napoli o Torino) e a Roma punta a far circolare gli NCC (noleggio con conducente) con licenza extra-territoriale.

Assunzioni Uber: nuovi posti di lavoro

Il nuovo country manager, Carlo Tursi, ha l’audacia dei suoi 34 anni che lo porta a dire: “bisogna avere il coraggio di mosse dirompenti, perché nel giro di tre anni si possono creare 50mila posti di lavoro in più, e questo è un bene per tutti”. Ed è innegabile che questi servizi creerebbero nuovi posti di lavoro anche se tassisti e corrieri sono preoccupati di quelli che invece metterebbe in crisi con la guerra al ribasso dei prezzi. Uber quindi crea lavoro o lo distrugge? Peraltro, sul fronte assunzioni Uber anche il colosso della sharing economy potrebbe avere dei problemi: negli USA gli autisti iscri

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Uber