Tutte le possibilità di pensione anticipata per invalido e chi assiste con 104: a che età puoi smettere di lavorare

Vediamo quali sono tutte le possibilità di pensione anticipata per invalido. Ed anche per chi assiste con la legge 104. Essendo, quindi, un caregiver. Andando così ad approfondire e a indicare a che età puoi davvero smettere di lavorare. Info e requisiti.

di , pubblicato il
Tutte le possibilità di pensione anticipata per invalido e chi assiste con 104: a che età puoi smettere di lavorare

Vediamo quali sono tutte le possibilità di pensione anticipata per invalido. Ed anche per chi assiste con la legge 104. Essendo, quindi, un caregiver. Andando così ad approfondire. E a indicare a che età puoi davvero smettere di lavorare.

Questo perché, tra tutte le possibilità di pensione anticipata, il caregiver può ritirarsi dal lavoro. A 63 anni di età. E con 30 anni di contributi previdenziali obbligatori versati. E questo, in particolare, grazie all’Ape Sociale 2022. Una misura che, già attiva lo scorso anno, è stata prorogata pure per l’anno corrente.

Tutte le possibilità di pensione anticipata. Per invalido e chi assiste con la legge 104. A che età puoi smettere di lavorare?

Tra tutte le possibilità di pensione anticipata per invalido, invece, l’età anagrafica si può abbassare sensibilmente.
In particolare, tra tutte le possibilità di pensione anticipata per invalido, la prestazione INPS anticipata viene riconosciuta dalla maggiore età. Precisamente, dai 18 ai 67 anni. Quando l’invalidità è al 100%. Il che significa pure che all’invalido, sempre al 100%, viene riconosciuta, soddisfatti i requisiti sanitari, l’inabilità lavorativa totale.

Inoltre, tra tutte le possibilità di pensione anticipata per invalido c’è pure l’assegno INPS. Precisamente, l’assegno ordinario di invalidità. Che non è accessibile con l’inabilità totale al lavoro. Ma quando la capacità lavorativa è ridotta a meno di un terzo. Una riduzione causata da infermità fisica o mentale.

Come si chiede. E come si ottiene l’assegno ordinario di invalidità. E a chi spetta

Nel dettaglio, tra tutte le possibilità di pensione anticipata l’assegno ordinario di invalidità non è riconosciuto automaticamente. Ma occorre sempre presentare domanda all’INPS. Nel rispetto dei requisiti sanitari, possono ottenere l’assegno ordinario di invalidità non solo i lavoratori dipendenti.

E gli iscritti alla Gestione Separata dell’INPS. Ma anche i lavoratori autonomi. Dai commercianti agli artigiani, ai coloni e mezzadri. Passando per i coltivatori diretti.

Argomenti: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,