Tutte le multe che rischi andando al mare: meglio conoscere i divieti sulla spiaggia e nei dintorni

Tempo di andare al mare: attenzione però perché ci sono divieti che è meglio conoscere per evitare multe. Ecco quali e i controlli.

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Tempo di andare al mare: attenzione però perché ci sono divieti che è meglio conoscere per evitare multe. Ecco quali e i controlli.

Andare al mare può costare caro: non ci riferiamo al costo di lettino e ombrellone ma delle multe che rischiano i bagnanti che non stanno attenti ai divieti vigenti.

Tutti al mare senza multe: ecco i divieti da nord a sud

Immaginiamo una giornata tipo al mare di un bagnante distratto e poco attento che, ignaro dei divieti, rischi le multe dell’estate. 24 ore possono costare caro.

Il nostro bagnante vittima delle multe si mette in macchina e, visto il caldo, viaggia con i finestrini abbassati. Attenzione perché se si getta qualcosa dal finestrino auto o ci si ferma lasciando la macchina parcheggiata con il finestrino abbassato si rischia la prima multa della giornata.

Giunto al mare sceglierà un posto in spiaggia dove piantare l’ombrellone. Ma se intende tornare al mare il giorno successivo dovrà comunque, a fine giornata, rimuoverlo. Con ordinanza numero 1 del 2018, la Regione Emilia Romagna ha ribadito che è vietato lasciare incustoditi sdraie e ombrelloni in spiaggia dopo il tramonto per prenotare il posto la mattina seguente. Mentre si rilassa e prende il sole il nostro bagnante vede passare un venditore ambulante a riva e decide di approfittarne per comprare un asciugamano da mare nuovo. Abbiamo visto però che il nuovo governo ha rafforzato i controlli: chi compra dagli ambulanti non autorizzati sulle spiagge rischia fino a 7 mila euro di multa. E attenzione anche ai fumatori in spiaggia: multe salate per chi getta a terra i mozziconi di sigaretta (fino a 400 euro).

Ci sono poi alcuni divieti che, per specifici motivi, riguardano solo alcune spiagge o località di mare. Così ad esempio a Stintino non si può stendersi sulla sabbia de la Pelosa senza stuoia perché la spiaggia è preservata. In alcune località molto turistiche della riviera romagnola, i sindaci, per assicurare il decoro, hanno previsto multe per chi gira in bikini per strada. Ci sono comuni che hanno vietato l’accesso in spiaggia con bibite e cibo.

Ovviamente questa è una giornata particolarmente sfortunata e frutto di estrema fantasia: è molto inverosimile, se non impossibile, che la stessa persona rischi tutte queste multe estive in un solo giorno. Ma speriamo che questa storiella leggera vi sia stata utile per prestare attenzione ai divieti dell’estate sulle spiagge italiane. Alcune di queste multe hanno una motivazione facilmente intuibile e condivisibile, altre invece possono sembrare bizzarre. E questa è solo una panoramica: meglio informarsi sempre sui divieti in spiaggia per evitare multe.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Normativa e Prassi, Multe