Truffa prestiti, imprenditori e professionisti denunciano banca

Centinaia di imprenditori e professionisti sono finiti nella truffa di una banca ad Udine

di , pubblicato il
Centinaia di imprenditori e professionisti sono finiti nella truffa di una banca ad Udine

Prestiti facili che nascondono una truffa: ad Udine imprenditori e professionisti hanno denunciato sette dirigenti della Hypo Alpe Adria Bank. Il processo è in corso ma la storia, stando alle testimonianze delle vittime e alla ricostruzione della Procura avrebbe avuto per tutti un filo conduttore comune. Tutto parte dall’accesso al credito sospettosamente facile promosso dalla banca e che attira piccoli imprenditori in difficoltà economica.

Lo stesso finanziamento però viene indicizzato anche in valuta svizzera o giapponese. Ai potenziali clienti questa viene presentata dai funzionari dell’istituto di credito come una garanzia dagli alti e bassi dell’Euribor. E invece centinaia di clienti si sono trovati con rate imprevedibilmente alte. Nel 2013 è partita un’indagine che ha portato come primo risultato spontaneo al rimborso di alcune vittime e al licenziamento del management coinvolto nella truffa. A ottobre la procura ha aperto un’inchiesta: nel registro degli indagati sono finiti sette dirigenti. Secondo le prime indiscrezioni questi ultimi avrebbero installato nel sistema informatico della banca un software che correggeva i conti quasi annullando le variazioni a favore dei clienti. Una truffa fruttata circa 88 milioni di euro: una cifra che la banca ha restituito anche se non tutti i clienti sono stati rimborsati. Le associazioni dei consumatori che tutelano i clienti pretendono lo stop dei pi

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.