Truffa online: Inps: conti correnti degli utenti nuovamente a rischio

L’INPS ha appena comunicato che è in corso l’ennesimo tentativo di truffa online perpetrato tramite l’ormai consueto metodo dell’e-mail phishing.

di , pubblicato il
truffa online inps

È in corso l’ennesimo tentativo di truffa online perpetrato tramite l’ormai consueto metodo dell’e-mail phishing che, sfruttando apparenti comunicazioni da parte dell’INPS, invita gli utenti a scaricare e compilare dei moduli allegati.
A darne notizia è stata la stessa INPS, con un comunicato stampa del 29 aprile 2021. Vediamo meglio di cosa si tratta.

E-mail phishing, cos’è?

Il phishing, sostanzialmente, è uno dei tanti metodi di truffa che gira online.
Si tratta di un crimine informatico in cui i bersagli vengono contattati tramite e-mail, telefono o messaggio di testo da qualcuno che si spaccia per un qualche istituto o società, inducendo gli stessi soggetti a fornire informazioni sensibili: dati anagrafici, carta di credito, password aziendali, bancarie ecc.

Truffa Online, attenti alla falsa e-mail INPS

L’INPS, con un comunicato stampa del 29 aprile 2021, ha messo in guardia i suoi utenti sull’ennesimo tentativo di truffa online perpetrato tramite l’ormai consueto metodo dell’email phishing.
La truffa online, spiega l’INPS, sfrutta apparenti comunicazioni da parte dello stesso Istituto, “invitano a scaricare bollettini di versamento precompilati o link cliccabili per ricevere il rimborso di contributi versati in eccesso”.
L’Istituto invita le aziende e, in generale, tutti i contribuenti a ignorare email che propongono di cliccare su un link per scaricare eventuali allegati. Lo scopo dei truffatori, ovviamente, è quello di sottrarre fraudolentemente dati anagrafici o altri dati relativi a conti correnti o a carte di credito.
L’INPS, inoltre, non invia mai comunicazioni di posta elettronica contenenti allegati da scaricare o link cliccabili.
Tutte le informazioni sulla propria posizione contributiva sono consultabili accedendo direttamente al sito www.inps.it.
Infine, vogliamo segnalarvi che per qualsiasi dubbio è possibile consultare il vademecum dell’INPS relativo alle truffe online.

 

Truffe online, articoli correlati

Argomenti: ,