Tridico sulla Cig: 25 mila persone non l’hanno ancora ricevuta, l’Inps sta verificando

Quasi tutte le posizioni di maggio sono state pagate, ne rimangono soltanto 25 mila che stiamo verificando.

di , pubblicato il
Quasi tutte le posizioni di maggio sono state pagate, ne rimangono soltanto 25 mila che stiamo verificando.

L’Inps, con il comunicato stampa del 15 giugno 2020, rende noto che al 14 giugno l’Istituto ha sostanzialmente completato il pagamento delle integrazioni salariali a favore dei lavoratori contenuti nelle denunce (SR41) regolarmente presentate dalle aziende fino al 31 maggio scorso.

In particolare, secondo la circolare, sono state completate le procedure di liquidazione per 2.314.435 lavoratori, su un totale di 2.343.389. Quasi 4,2 milioni di pagamenti in termini di prestazioni mensili riferite alle domande pervenute entro maggio.

In relazione alle denunce pervenute nelle prime due settimane di giugno, “sono state già completate le procedure di liquidazione di 629.494 lavoratori su un totale di 896.868. Rispetto al totale delle denunce pervenute si registra un numero complessivo di liquidazioni di oltre 5 milioni in termini di prestazioni mensili”.

 

Tridico: in 25 mila non hanno ricevuto cig

Le persone che non hanno ricevuto la cig, almeno una prestazione, sono 25 mila persone al 31 di maggio. questo è quanto dichiarato dal presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, in un intervento a “In mezz’ora in più”, il programma Rai di approfondimento giornalistico condotto da Lucia Annunziata, ripreso dall’Agenzia Ansa.

Secondo Tridico, quasi tutte le posizioni di maggio sono state pagate, ne rimangono soltanto 25 mila che stiamo verificando.

La cig è stata pagata in gran parte (5,3 mln di prestazioni) dall’Inps e 4,7 milioni anticipata dalle aziende. Non pagata, paga sempre l’Inps. Che le aziende anticipino la cig è una regola. Abbiamo il pagamento diretto che ha funzionato molto, per 5,3 milioni di prestazioni. Per oltre 4 milioni invece le aziende hanno anticipato, ma sono soldi rientreranno attraverso contributi che non devono pagare”.

 

Potrebbe anche interessarti:

 

 

Argomenti: , ,