Totalizzazione contributi pensione 2016: chi può chiederla e come

L'istituto della totalizzazione consente di cumulare, gratuitamente, periodi assicurativi sparsi in più gestione previdenziali al fine di perfezionare l'acquisizione del "diritto alla pensione".

di , pubblicato il
L'istituto della totalizzazione consente di cumulare, gratuitamente, periodi assicurativi sparsi in più gestione previdenziali al fine di perfezionare l'acquisizione del

La totalizzazione permette di acquisire il diritto a percepire l’assegno pensionistico presso una sola cassa previdenziale anche se i contributi si sono versati in più casse. La totalizzazione interessa tutti le gestioni in cui il lavoratore ha versato i contributi. La totalizzazione è totale non è possibile la misura parziale.

Il diritto alla pensione di vecchiaia con l’applicazione della misura della totalizzazione dei contributi, bisogna avere i seguenti requisiti:

  • aver raggiunto un’età anagrafica di 65 anni e 7 mesi;
  • un requisito contributivo minimo di 20 anni;

Per la pensione di vecchiaia prevista una finestra di 18 mesi dalla maturazione dei requisiti.

Totalizzazioni dei contributi versati in Italia e all’Estero

Lo strumento di totalizzazione dei contributi di attività svolte in uno stato dell’Unione Europa possono essere riuniti ai fini pensionistici nello Stato dove si richiede la prestazione pensionistica.

Se ci sono dei periodi lavorati all’estero prima di fare domanda, bisogna attivare la totalizzazione dei contributi nello Stato in cui si richiede l’assegno pensionistico.

La domanda va presentata direttamente all’Inps o tramite patronato.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.