'Ticket restaurant 2016: si potranno usare anche per i servizi alla persona? -

Ticket restaurant 2016: si potranno usare anche per i servizi alla persona?

Non solo ticket restaurant: i nuovi welfare ticket potranno essere usati per diversi servizi alla persona e a beneficiarne saranno soprattutto le donne

di , pubblicato il
Non solo ticket restaurant: i nuovi welfare ticket potranno essere usati per diversi servizi alla persona e a beneficiarne saranno soprattutto le donne

La Legge di Stabilità 2016 ha introdotto voucher per i servizi che andranno ad integrare il salario. Il meccanismo è lo stesso dei ticket restaurant ma la differenza principale consiste nella possibilità di usarli per i servizi alla persona e non solo per cibo. I ticket restaurant quindi cambiano faccia. Questi pacchetti sono esentasse fino a 2000-2.500 euro per lavoratore. I voucher per i servizi alla persona potranno essere spesi per i trasporti, l’assistenza medica, assistenza ad anziani, baby sitter, lavori domestici e molti altri campi ancora. I ticket welfare sono pronti a debuttare in Italia dopo una fase sperimentale in Francia e Inghilterra.

Il lancio si deve proprio all’inventore dei Ticket Restaurant, Edenred: l’amministratore delegato Andrea Keller prevede grossi benefici “aumento del potere d’acquisto dei dipendenti, ottimizzazione dei costi per le aziende, emersione del lavoro nero nell’ambito del lavoro domestico, incentivo del lavoro femminile e maggiori entrate per lo Stato”.

[tweet_box design=”box_07″ float=”none”]Dai Ticket restaurant ai welfare ticket: non solo cibo ma servizi alla persona[/tweet_box]

E a beneficiarne potrebbero essere soprattutto le donne, troppo spesso ancora oggi costrette a lasciare il lavoro per assistere figli, disabili o anziani non autosufficienti. Alessandra Vultaggio, responsabile BU Flexible Benefit Edenred Italia non nasconde l’ottimismo: “è sufficiente dare uno sguardo ai risultati ottenuti in Francia per capire quanto sia conveniente: 1,4 milioni di posti di lavoro in Francia dal 2005 creati grazie al voucher universale; 300 mila nuove partite iva e posti di lavoro qualificati su base annua, pari a circa 1 punto percentuale di PIL aggiuntivo; un incremento della produttività pari al 70% e una riduzione dell’assenteismo in azienda”

Argomenti: , , , ,