TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO - TFR, BUSTA PAGA

TFR in busta paga: opzione Qu.I.R ancora possibile?

TFR in busta paga, l'opzione Qu.I.R. in via sperimentale, è ancora possibile? Vediamo cosa stabilisce la norma.

di Angelina Tortora, pubblicato il
TFR in busta paga, l'opzione Qu.I.R. in via sperimentale, è ancora possibile? Vediamo cosa stabilisce la norma.

TFR in busta paga, l’opzione Qu.I.R. è ancora valida? L’erogazione mensile della quota integrativa della retribuzione in busta paga, può essere richiesta dal lavoratore fino al 30 giugno 2018. Il lavoratore, per usufruire delle quote del TFR maturate, deve presentare regolare istanza al proprio datore di lavoro, utilizzando un apposito modello. Il datore di lavoro, a sua volta deve rilasciare ricevuta della copia dell’istanza firmata, oppure attestazione di ricevimento tramite posta elettronica.

La Quota integrativa della retribuzione – Qu.I.R., che equivale al TFR che matura su base mensile, è in vigore da quasi due anni. La norma è stata introdotta per un triennio sperimentale e termina il 30 giugno 2018.

TFR in busta paga, chi può richiederlo

Possono optare per la quota del trattamento fine rapporto maturata su base mensile, i lavoratori dipendenti del settore privato in possesso di un’anzianità aziendale di almeno 6 mesi presso il medesimo datore di lavoro.
La richiesta del Qu.I.R. può essere effettuata anche nel caso di conferimento del TFR maturando alle forme pensionistiche complementari.

Sono esclusi i lavoratori delle seguenti categorie:

  • agricoli;
  • domestici;
  • dipendenti da aziende in procedure concorsuali o che hanno sottoscritto un accordo di ristrutturazione dei debiti;
  • dipendenti da azienda in CIGS che hanno ricevuto un finanziamento dando in garanzia il Trattamento fine rapporto.

TFR, quando il pagamento può essere chiesto all’INPS?

Come fare richiesta Qu.I.R.

Il lavoratore dipendente del settore privato in possesso di un’anzianità aziendale di almeno 6 mesi presso il medesimo datore di lavoro, può presentare istanza al proprio datore di lavoro utilizzando l’apposito: Modulo per la richiesta di pagamento mensile TFR maturando.

Il datore di lavoro è obbligato a rilasciare ricevuta della predetta istanza, o firmando la copia direttamente o inviando l’attestazione di ricevimento attraverso la posta elettronica.

L’erogazione della Qu.I.R. In busta paga, decorre dal mese successivo a quello della richiesta. Nel caso d’intervento della banca, decorre dal terzo mese successivo a quello dell’istanza.

TFR busta paga: Qu.I.R., tassazione, liquidazione. La mini guida

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Trattamento di fine rapporto - TFR, Busta paga

I commenti sono chiusi.