TFR accantonato, aggiornamento e rivalutazione di aprile 2018

TFR - trattamento fine rapporto, l'ISTAT comunica il nuovo coefficiente di rivalutazione ad Aprile 2018.

di Angelina Tortora, pubblicato il
TFR ISTAT APRILE 2018

TFR accantonato: con riferimento al mese di aprile 2018 è pari a 0,945104 il coefficiente di rivalutazione delle quote di trattamento di fine rapporto.

L’ISTAT, con il comunicato del 16 maggio 2018, che ha stabilito in 101,7 l’indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI) (senza tabacchi), ha rielaborato i coefficienti validi per il mese di aprile 2018 del trattamento di fine rapporto e dei crediti di lavoro.

TFR pagato dall’INPS

Un’importante sentenza della Corte di Cassazione n. 8072/2016 del 21 aprile 2016, ha chiarito che il trattamento di fine rapporto può essere richiesto all’INPS solo in due casi ben specifici:

  • il lavoratore deve aver agito contro l’azienda procurandosi una sentenza definitiva o un decreto ingiuntivo non opposto e, quindi, ormai irrevocabile: titolo esecutivo;
  • il patrimonio dell’azienda deve essere insufficiente a consentire la soddisfazione dei lavoratori (atto di pignoramento negativo).

Questo principio vale anche nel caso in cui, pur presentando l’azienda i requisiti per fallire, l’istanza di fallimento venga rigettata perché l’impresa è ormai chiusa da oltre un anno o in caso di immediata estinzione del fallimento per insufficienza dell’attivo, in questo caso è necessario che il lavoratore si munisca di sentenza di condanna o decreto ingiuntivo.

TFR: se l’azienda è in crisi, chi lo paga?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News lavoro, Trattamento di fine rapporto - TFR