Terzo settore: comunicazione dei dati relativi alle erogazioni liberali ricevute

Gli enti del terzo settore devono trasmettere all’Agenzia delle entrate, in via facoltativa, la comunicazione contenente i dati relativi alle erogazioni liberali in denaro deducibili e detraibili.

di , pubblicato il
cartelle-agenzia-entrate

Con il decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 30 gennaio 2018 è stata disciplinata la trasmissione all’Anagrafe tributaria, ai fini della dichiarazione precompilata, dei dati riferiti alle erogazioni liberali effettuate nei confronti di:

  • organizzazioni non lucrative di utilità sociale;
  • associazioni di promozione sociale;
  • fondazioni e associazioni aventi per scopo statutario la tutela, promozione e la valorizzazione dei beni di interesse artistico, storico e paesaggistico, nonché lo svolgimento o la promozione di attività di ricerca scientifica.

A partire dal 2020, i soggetti appena menzionati devono trasmettere all’Agenzia delle entrate, in via facoltativa, la comunicazione contenente i dati relativi alle erogazioni liberali in denaro deducibili e detraibili, eseguite da persone fisiche.

Termine per la trasmissione dei dati delle erogazioni liberali

Con il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 19 febbraio 2021 n. 49889, sono state rese note le regole per la comunicazione all’Anagrafe tributaria dei dati sopra citati.

In base a detto provvedimento, il termine ultimo per la trasmissione di tali comunicazioni è il medesimo previsto per la comunicazione dei dati relativi agli oneri e alle spese di cui all’articolo 78, commi 25 e 25-bis, della legge 30 dicembre 1991, n. 413, ai sensi dell’articolo 1 del decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze 3 febbraio 2021, ossia fissata al 16 marzo 2021 relativamente alla trasmissione della prima comunicazione riferita al periodo d’imposta 2020.

Eventuali correzioni alle specifiche tecniche di cui all’allegato 1 al provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate n. 34431 del 9 febbraio 2018, si legge nel provvedimento dell’Agenzia delle entrate, saranno pubblicate nell’apposita sezione del sito internet della stessa Agenzia e ne sarà data relativa comunicazione.

Articoli correlati

Argomenti: ,