Terremoto Emilia: Equitalia sospende la riscossione

Sulla Gazzetta ufficiale del 6 giugno è stato pubblicato il decreto che sospende i termini dei versamenti fiscali e dei contributi per i soggetti colpiti dall'evento sismico

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Sulla Gazzetta ufficiale del 6 giugno è stato pubblicato il decreto che sospende i termini dei versamenti fiscali e dei contributi per i soggetti colpiti dall'evento sismico

Pubblicato il decreto sul terremoto dell’Emilia, sul rinvio delle tasse e delle relative scadenze fiscali, ossia la sospensione Imu, Irpef, Iva, la riscossione di Equitalia, nonché dei contributi previdenziali e assistenziali.

 

Aumenti accise sui carburanti

Pubblicato in Gazzetta ufficiale il 6 giugno scorso il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, il decreto 1/6/12, con cui si dispone la sospensione dei versamenti fiscali per i contribuenti colpiti dal terremoto dell’Emilia e facendo seguito a questo decreto sono stati anche decisi aumenti delle accise sui carburanti.

 

Sospensione termini dei versamenti tributari

In particolare si legge nel decreto che le persone fisiche, anche in qualità di sostituti di imposta, che al 20 maggio 2012 avevano la residenza o la sede operativa del territorio dei Comuni delle province di Bologna, Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo beneficiano della sospensione dei termini dei versamenti e degli adempimenti tributari, inclusi quelli che derivano da cartelle esattoriali di Equitalia o di altri agenti di riscossione, che scadono nel periodo compreso tra il 20 maggio e il 30 settembre 2012.

 

Dichiarazione inagibilità abitazione e aziende

Solo per le città di Bologna, Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo inoltre, la sospensione è subordinata alla richiesta del contribuente che dichiara l’inagibilità della casa di abitazione, del suo studio professionale o anche dell’azienda, verificata dall’autorità del comune che ha il compito di trasmettere, entro 20 giorni, una copia dell’atto di verificazione all’Agenzia delle Entrate territorialmente competente.

 

Sospensione contributi previdenziali

Con il terremoto dell’Emilia sono sospesi anche i termini dei contributi previdenziali ed assistenziali. In particolare fino al 30 settembre prossimo, sono sospesi i termini relativi agli adempimenti ed ai versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni.  Proroga anche per gli  adempimenti verso le PPAA posti a carico di professionisti, Caf, consulenti, che hanno sede ed operano dei comuni colpiti dallo sciame sismico. Nel decreto si pensa anche a misure a favorire la rapida crescita delle attività produttive e del lavoro in condizioni di sicurezza adeguate nei comuni interessati dagli eventi sismici iniziati il 20 maggio 2012, il titolare dell’attività produttiva, in quanto responsabile della sicurezza a norma del decreto legislativo n. 81/208  deve acquisire la certificazione di agibilità sismica da parte di un professionista abilitato e depositarla al Comune.

 

Sullo stesso argomento ti potrebbe interessare:

Terremoto Emilia: il Governo rinvia le scadenze fiscali

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tasse e Tributi, Scadenze fiscali