Tasso di interesse legale 2012 al 2,5% dal primo gennaio

Con l'aumento del tasso di interesse legale variano gli interessi dovuti in sede di ravvedimento operoso

di Roberto Franchini, pubblicato il

Dal 1° gennaio 2012, la misura del tasso legale di interesse è salita dal 1,5% al 2,5%.  Di seguito si propone un prospetto riepilogativo dell’evoluzione degli interessi legali nel tempo dal 1942 ad oggi.

 

Dal

Al

Misura percentuale

21/04/1942

15/12/1990

5%

16/12/1990

31/12/1996

10%

01/01/1997

31/12/1998

5%

01/01/1999

31/12/2000

2,5%

01/01/2001

31/12/2001

3,5%

01/01/2002

31/12/2003

3,0%

01/01/2004

31/12/2007

2,5%

01/01/2008

31/12/2009

3%

01/01/2010

31/12/2010

1%

01/01/2011

31/12/2011

1,5%

01/01/2012

 

2,5%

 

Si ricorda che la nuova misura del tasso di interesse comporterà, tra gli altri:

  • un aggravio di interessi su tutti i crediti certi, liquidi ed esigibili, laddove le parti non abbiano disposto diversamente o in relazione ai quali non si applichi la disciplina in materia di interessi di mora;
  • una variazione nel calcolo degli interessi dovuti in sede di ravvedimento operoso, in relazione ai quali – per i periodi a cavallo del 2011 e 2012 – sarà necessario effettuare un conteggio separato in relazione ai giorni di ritardo del vecchio e nuovo anno. In particolare il contribuente che nel 2012 intenda sanare omissioni o irregolarità commesse nel 2011, dovrà calcolare gli interessi fino al 31.12.2011, nella misura dell’1,5% e dall’1.1.2012 fino alla data di regolarizzazione, nella misura del 2,5%;
  • una variazione nei calcoli da utilizzare per la quantificazione fiscale dell’usufrutto e delle rendite secondo i coefficienti stabiliti dal D.M. 22/12/11;
  • una differente misura di applicazione della presunzione di fruttuosità dei capitali dati a mutuo;
  • una variazione degli interessi connessi alle procedure di riscossione di debiti per tributi fiscali e locali, ove non diversamente stabilito dalle singole leggi di imposta.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tasse e Tributi, Aziende e Società