Bollo passaporto sostituito da un contributo una tantum?

Bollo passaporto sostituito da un contributo nella proposta lanciata dal Ministro Giarda in un question time alla Camera

di , pubblicato il
Bollo passaporto sostituito da un contributo nella proposta lanciata dal Ministro Giarda in un question time alla Camera

Bollo passaporto, ossia la tassa di concessione governativa sui passaporti sostituita con un contributo una tantum quando viene rilasciato il documento.

Bollo passaporto

Durante un’interrogazione parlamentare, il Ministro per i rapporti con il Parlamento, Giarda, ha affermato che allo stato attuale il Governo sta valutando l’ipotesi proprio di sostituire l’attuale bollo sul passaporto, quindi la tassa di concessione governativa per i passaporti, con un contributo una tantum al momento del rilascio del documento.

Costi passaporto elettronico

In tema di costi passaporto, si ricorda che già il decreto 3 maggio 2012 ha individuato l’importo dell’onere posto a carico dell’interessato per ricevere il passaporto elettronico al proprio domicilio, nella misura di 44,66 per il libretto con 32 pagine ed in euro 45,62 per quello di 48. Il passaporto elettronico si caratterizza per esser dotato di particolari caratteristiche di stampa anticontraffazione e di un microprocessore. Proprio per l’alta tecnologia che lo contraddistingue ha un costo preciso fissato proprio dal Dm del 3 maggio scorso.  Il costo del servizio a carico del richiedente per ricevere il passaporto elettronico al proprio domicilio, mediante spedizione con apposito invio fornito in assicurazione ed eseguito da operatori postali, di 8,20 euro.

Argomenti: