Tasi Milano 2015: scadenza e detrazioni

Per quanto riguarda l'imposta sugli immobili Tasi 2015 del Comune di Milano quali sono le detrazioni, le aliquote, i codici tributi e le scadenze?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Per quanto riguarda l'imposta sugli immobili Tasi 2015 del Comune di Milano quali sono le detrazioni, le aliquote, i codici tributi e le scadenze?

Il Comune di Milano in vista della scadenza dell’acconto della Tasi 2015 prevista per il prossimo 16 giugno, ha messo a disposizione dei cittadini un software gratuito per il calcolo della tassa. La Tasi, tassa sui servizi indivisibili del Comune, è dovuta dai proprietari degli immobili e, come deliberato da molti comuni, in parte anche dagli affittuari e dagli usufruttuari degli stessi.  

Tasi 2015 Milano: aliquote

Se nei prossimi giorni la giunta comunale di Milano non delibererà le nuove aliquote 2015 per il pagamento della Tasi, comunicandole al Ministero delle Finanze, i cittadini dovranno pagare l’acconto dell’imposta utilizzando le aliquote fissate per l’anno precedente che sono:

  • Abitazione principale compresa nelle categorie catastali dalla A2 alla A7, nella categorie C2, C6, C7, l’aliquota a applicare sarà del 2,5 per mille
  •  Sulla prima casa e relativa pertinenze delle categorie A1, A8 e A9 si applica lo 0,8 per mille
  • Per quanto riguarda, invece, la casa coniugale assegnata a uno dei due coniugi da sentenza di applica l’aliquota Tasi del 2,5 per mille

Per gli altri immobili le aliquote sono fissate a:

  • 160 per i fabbricati A, con esclusione della categoria catastale A/10 e nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7;
  • 140 per i fabbricati B e nelle categorie C/3, C/4 e C/5;
  • 80 categoria catastale D/5 (istituti di credito, cambio, assicurazione) e A/10;
  • 65 per i fabbricati gruppo D (capannoni, alberghi, cinema, ecc.), ad eccezione degli immobili classificati nella categoria D/5.
  • 55 per i fabbricati C/1 (negozi).

 

Tasi 2015 Milano: detrazioni

Il comune di Milano ha previsto delle detrazioni da calcolare sull’imposta che riguarda la prima abitazione (che non si applicano però agli immobili concessi in uso ai parenti entro il 1° grado) di:

  • Per rendite catastali fino a 300 euro detrazioni di 115 euro
  •  Per rendite catastali sino a 350,99 euro detrazione di 112 euro.

Poi ci sono le detrazioni Tasi previste soltanto per redditi complessivi Irpef non superiori a 21mila euro e sono:

  •  Per rendite catastali da 351 a 400,99 euro detrazioni per 99 euro
  •  Per rendite catastali da 401 a 450,99 euro detrazioni per 87 euro
  •  Per rendite catastali da 451 a 500,99 euro detrazioni per 74 euro
  •  Per rendite catastali da 501 a 551,99 euro detrazioni per 61 euro
  •  Per rendite catastali da 551 a 600,99 euro detrazioni per 49 euro
  •  Per rendite catastali da 601 a 700,00 euro detrazioni per 24 euro

  Le detrazioni saranno maggiorate di 20 euro per ogni figli di età inferiore a 26 anni che vive nell’immobile pe un massimo di 3 figli (detrazione massima 60 euro).    

Tasi 2015 Milano: codici tributo

Per il pagamento della Tasi i codici tributo da inserire nell’F24 sono F025 che è il codice ente Comune di Milano e:

  • 3958 per abitazione principale e relative pertinenze
  • 3959 per fabbricati rurale ad uso strumentale
  • 3960 per aree fabbricabili
  • 3961 per altri fabbricati

  Consulta anche: Tasi Bologna 2015 Tasi Napoli 2015 Tasi Torino 2015

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tasse e Tributi