Tasi, Imu e Tari, pagamento dopo il 16 giugno 2016: sanzioni e codici per il ravvedimento

Come pagare il saldo Imu, Tasi e Tari dopo il 16 giugno 2016? Cosa bisogna sapere su codici tributo, interessi e sanzioni

di , pubblicato il
Come pagare il saldo Imu, Tasi e Tari dopo il 16 giugno 2016? Cosa bisogna sapere su codici tributo, interessi e sanzioni

Il 16 giugno 2016 è in calendario fiscale la triplice scadenza di Tasi, Imu e Tari. Per chi paga in ritardo l’acconto è previsto il ravvedimento operoso per godere di sanzioni ridotte.

Le regole generali sono le seguenti:

  • la sanzione ridotta dovuta per il pagamento in ritardo è proporzionale ai giorni di ritardo effettivamente accumulati;
  • il ravvedimento operoso (con i relativi vantaggi fiscali connessi) è ammesso solo prima che la violazione per il ritardo sia stata contestata dall’amministrazione comunale di riferimento e che quest’ultima abbia avviato gli accertamenti relativi.

Pagamento Imu, Tasi e Tari 2016: come funziona il ravvedimento

Entro 14 giorni dalla scadenza la sanzione applicata per il pagamento in ritardo si ferma allo 0,2% per ogni giorno di ritardo. Dal 15° al 30° giorno successivo alla scadenza si applica il 3% fisso. La fascia ulteriore va dal 31° al 90° giorno successivo alla scadenza e prevede il 3,33% fisso.

Pagamento in ritardo tasse locali: codici tributo

Per il ravvedimento Tasi i codici tributo sono:

  • 3962 “TASI – tributo per i servizi indivisibili – art. 1 c. 639. L. n. 147/2013 e succ. modif. – INTERESSI”;
  • 3963 “TASI – tributo per i servizi indivisibili – art. 1 c. 639. L. n. 147/2013 e succ. modif. – SANZIONI”;

Per il ravvedimento Tari i codici tributo sono:

  • 3944 Tari;
  • 3945 per il pagamento degli interessi;
  • 3946 per il pagamento di sanzioni;
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,

I commenti sono chiusi.