Tari: quando è dovuta la riduzione per l’anno di imposta?

Ecco quando il cittadino può chiedere una riduzione sulla Trai pagando soltanto il 20% dell'imposta dovuta.

di , pubblicato il
Ecco quando il cittadino può chiedere una riduzione sulla Trai pagando soltanto il 20% dell'imposta dovuta.

Cosa accade quando il servizio di raccolta della spazzatura non funziona come dovrebbe? Può il cittadino pretendere una riduzione sulla Tari?

Se i sacchetti dell’immondizia non vengono ritirati e il servizio di raccolta della spazzatura non funziona come dovrebbe su richiesta è possibile, per i cittadini, ottenere una riduzione sulla Tari dovuta pari all’80%, pagando, quindi, soltanto il 20% della tariffa dovuta.

Il cittadino, quindi, pur non essendo nell’obbligo di dimostrare di aver subito un danno, se documenta l’effettivo blocco del ritiro dei sacchetti della spazzatura e un malfunzionamento della gestione di raccolta rifiuti. Può richiedere una riduzione della Tari dovuta.

Riduzione Tari: cosa dice la legge

Con riferimento alla Tari, tassa rifiuti, la normativa prevede che «La Tari è dovuta nella misura massima del 20 per cento della tariffa, in caso di mancato svolgimento del servizio di gestione dei rifiuti, ovvero di effettuazione dello stesso in grave violazione della disciplina di riferimento, nonché di interruzione del servizio per motivi sindacali o per imprevedibili impedimenti organizzativi che abbiano determinato una situazione riconosciuta dall’autorità sanitaria di danno o pericolo di danno alle persone o all’ambiente».

E’, quindi, dovuta la riduzione della Tari pagando il 20% dell’imposta dovuta, quando si riesce a dimostrare che non è stato svolto il servizio di raccolta rifiuta o che, pur essendo stato svolto, non sia stata fatto in maniera corretta o completa (si prenda ad esempio la raccolta a singhiozzo della spazzatura).

L’evenienza in alcune città italiane non è rara: in alcune città, infatti, si assiste ad un vero e proprio collasso della raccolta della spazzatura permettendo un accumulo di tonnellate di rifiuti nelle strade. Tra le altre cose, inoltre, sono frequenti anche violazioni delle regole sulla raccolta differenziata da parte degli addetti alla raccolta. Al verificarsi di queste situazioni, quindi, il cittadino può chiedere la riduzione della Tari dell’80%.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,