Tares al debutto il 1 gennaio 2013. Problematiche irrisolte

Entra in vigore tra meno di un mese la nuova tassa rifiuti ma manca ancora il regolamento attuativo, nonchè i comuni non hanno deciso nulla sul versamento

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Entra in vigore tra meno di un mese la  nuova tassa rifiuti ma manca ancora il regolamento attuativo, nonchè i comuni non hanno deciso nulla sul versamento

Tares, la nuova tassa sui rifiuti e servizi indivisibili comunali, al debutto il prossimo 1 gennaio 2013, ma ancora con numerose incognite. Vediamo nei particoli.

Tares dal 1 gennaio 2013

La nuova tassa rifiuti, Tares, accorperà in sé la quota relativa ai servizi di gestione e smaltimento dei rifiuti, nonché la quota riguardante i servizi indivisibili comunali, come l’illuminazione delle strade, manutenzione del manto stradale, ecc..

Tares: problematiche aperte

Problema in primis, che si spera di risolvere con la legge di stabilità 2013, riguarda il calcolo della base imponibile della nuova tassa sui rifiuti, introdotta dalla manovra salva Italia di dicembre 2011. Nella legge di stabilità 2013, andrebbero introdotti correttivi anche sulla base imponibile: la tassa sui rifiuti delle abitazioni andrebbe calcolata sull’80% della superficie catastale, un dato che i Comuni non hanno ancora a disposizione. Mentre i comuni chiedono lo slittamento dell’entrata in vigore della tassa in questione, i problemi che questi devono affrontare concernenti il nuovo tributo sono l’adozione del regolamento applicativo e la  delibera tariffaria. Il problema più urgente sembrerebbe quello di adottare o meno una delibera di proroga dei termini di versamento della Tares, sul presupposto che la prima rata scade a gennaio 2013. Il pagamento della Tares, secondo quanto previsto nella manovra salva Italia, dovrebbe essere in 4 rate trimestrali, con scadenza a gennaio, aprile, luglio e ottobre, ma sempre che non ci sia una diversa deliberazione comunale e ad oggi molti comuni non hanno ancora provveduto a ciò.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tassa rifiuti