Tagli pensioni, oltre alla reversibilità ecco le prestazioni a rischio

Non solo quelle di reversibilità: ecco tutte le pensioni a rischio taglio con il piano povertà

di , pubblicato il
Non solo quelle di reversibilità: ecco tutte le pensioni a rischio taglio con il piano povertà

Polemiche sui tagli delle pensioni di reversibilità previsti dal piano povertà con il passaggio da prestazione previdenziale a prestazione assistenziale.

E se il governo Renzi si è affrettato a chiarire che ogni razionalizzazione riguarderà solo le pensioni future e che, quindi, i diritti acquisiti dalle vedove non saranno toccati, un approfondimento del testo mette in guardia su tagli più estesi che non riguardano solo le pensioni di reversibilità ma anche altre prestazioni previdenziali e assistenziali erogate dall’Inps.

Pensioni e tagli: si terrà conto del reddito Isee?

Finora le suddette prestazioni sono state erogate tenendo conto del reddito personale (o di quello coniugale in caso di coppie). Se la delega di povertà dovesse entrare in vigore invece, il riconoscimento si baserà sul reddito Isee per cui rileverà anche il patrimonio mobiliare e immobiliare dell’intero nucleo familiare e i conti correnti bancari e postali di ogni componente.

Quali altre prestazioni sono a rischio tagli se dovessero essere legate all’Isee? Nel mirino del piano delega finiscono:

  • Assegno sociale;
  • Integrazione trattamento al minimo;
  • Maggiorazione sociale del trattamento minimo;
  • Incremento al milione;
  • Quattordicesima;
  • Somma aggiuntiva;
  • Pensione indiretta;
  • Assegni famigliari erogati dai Comuni

 

Argomenti: ,