Superbonus edifici e villette unifamiliari. Si apre uno spiraglio, Il Governo da il primo ok alla proroga (questione time di ieri)

Ad oggi, per i lavori effettuati su edifici e villette unifamiliari, il superbonus spetta solo per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2022

di , pubblicato il
Sul Superbonus 110% villette unifamiliari ecco il nuovo assalto per disinnescare il vincolo Sal del 30%

Il Governo apre alla possibilità di prorogare i termini di operatività del superbonus per gli edifici e le villette unifamiliari. L’intenzione dell’esecutivo è stata messa nero su bianco in risposta ad un questione time di ieri 29 marzo in Commissione finanze alla Camera.

Ecco in che modo il Governo potrebbe intervenire nel breve termine rispetto alla scadenza del 30 giugno 2022 e del 31 dicembre 2022.

Proroga superbonus. La situazione attuale per edifici e villette unifamiliari

Per i lavori effettuati su edifici e villette unifamiliari, il superbonus spetta anche per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2022. Rispetto alla precedente scadenza del 30 giugno.

Nello specifico, la proroga opera solo se alla data del 30 giugno 2022 sono stati effettuati lavori per almeno il 30 per cento dell’intervento complessivo. Se entro il 30 giugno non viene raggiunto un SAL di almeno il 30% la proroga non spetta.

Per gli interventi effettuati dai condomini e dalle persone fisiche su edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate (anche se posseduti da un unico proprietario o in comproprietà da più persone fisiche), la detrazione bonus 110 spetta anche per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2025. Tuttavia, la detrazione, a partire dal 1° gennaio 2024 viene ridotta al: 70 per cento per le spese sostenute nell’anno 2024; 65 per cento per quelle sostenute nell’anno 2025.

Cosa potrebbe cambiare?

Nel corso di un question time, in Commissione finanze alla Camera, l’onorevole Gusmeroli, membro della Camera dei Deputati,  ha chiesto al Governo quali siano le intenzioni dell’esecutivo in merito all’eventuale proroga del superbonus per gli edifici e le villette unifamiliari. Nel question time, il deputato ha  evidenziato la necessità di uniformare i termini di scadenza previsti per le agevolazioni relative a lavori che interessano gli edifici unifamiliari a quelli previsti per i lavori nei condomini.

La risposta del Governo è stata abbastanza positiva. Il Governo non ha più alibi.

Nello specifico:

sono in corso presso i competenti uffici dell’Amministrazione finanziaria e degli altri Dicasteri interessati approfondimenti istruttori per valutare una proroga del termine del 30 giugno 2022 per l’espletamento degli interventi sulle unità immobiliari unifamiliari compatibilmente con le previsioni inserite nel documento di finanza pubblica per il 2022 in corso di predisposizione.

Dunque, c’è stata un’apertura da parte del Governo che potrebbe tradursi in un norma ad hoc di prossima emanazione con la quale allungare i termini di operatività del superbonus per gli edifici e le villette unifamiliari.

Argomenti: ,