Superbonus condominio, ufficiale proroga CILAS ma con delibera anticipata

Il testo della legge di bilancio 2023 è blindato. Possiamo dire ufficiale la proroga della CILAS per avere il 110% anche sulle spese 2023 per il condominio

di , pubblicato il
superbonus condominio ok proroga cilas

Attesa per oggi pomeriggio, 27 dicembre 2022, la votazione al Senato della Legge di bilancio 2023. Intanto la Manovra ha ricevuto l’ok dalla Camera con 220 si e 152 no. A Palazzo Madama, salvo clamorosi colpi di scena, il testo della finanziaria sarà licenziato così come arrivato da Montecitorio.

Dunque, possiamo dare l’ufficialità di alcune misure. Tra queste la proroga al 31 dicembre 2022 per la presentazione della CILAS nel superbonus condominio.

In questo modo sono accolte, anche se parzialmente, le richieste degli addetti ai lavori e sono salve al 110% anche le spese fatte nel 2023.

Attenzione però alla data della delibera di approvazione dei lavori.

Cosa prevede il decreto Aiuti quater

L’art. 9 del decreto Aiuti quater ha imposto una nuova restrizione per il superbonus. E con particolare riferimento ai lavori fatti sull’edificio condominiale.

In sostanza, in tale ipotesi, è deciso che per le spese 2023 il superbonus scende al 90% in luogo del 110%. Allo stesso tempo si prevede che la percentuale di detrazione è salva al 110% a condizione che entro il 25 novembre 2022 risulti presentata la CILAS e risulti adottata anche la delibera dei lavori.

Un intervento legislativo questo che, come già fatto notare in qualche nostro precedente intervento, ha generato una corsa contro il tempo. Assemblee condominiali convocate in tempi record per deliberare i lavori e sprint per la presentazione al comune del modello CILAS.

Molti amministratori di condominio, tuttavia, non sono riusciti per tempo a fare i due adempimenti.

Superbonus condominio, la novità sulla CILAS nella Manovra

Ora la legge di bilancio 2023, nel testo approvato a Palazzo Montecitorio, stabilisce una proroga. Ma solo con riferimento alla presentazione della CILAS. La data del 25 novembre 2022 passa al 31 dicembre 2022.

Nessuna proroga, invece, per il termine della delibera condominiale. Anzi in questo caso si accorciano i tempi. Infatti, la Manovra al tempo stesso stabilisce che possono godere della proroga CILAS al 31 dicembre 2022 solo gli edifici condominiali che hanno adottato la delibera lavori da superbonus entro e non oltre il 18 novembre 2022 (data di entrata in vigore del decreto Aiuti quater).

Se, invece, la delibera risulta adottata nel periodo 19 novembre 2022 – 24 novembre 2022, resta al 25 novembre 2022 la data ultima utile per la CILAS.

Nulla cambia per quanto già previsto per le spese 2024 e 2025. In tal caso, per lavori sul condominio, il superbonus passerà rispettivamente al 70% e 65%. Queste percentuali, ovviamente, sono da considerarsi al netto di eventuali future modifiche.

Altra novità importante, anche se esula dal superbonus, e che merita di essere menzionata, è l’innalzamento del limite di spesa su cui poter godere del bonus mobili. Per le spese 2023 la soglia passa da 5.000 euro a 8.000 euro. Per le spese 2024 resta a 5.000 euro e per le spese 2022 a 10.000 euro.

Argomenti: , ,