Superbonus 2020 con bonus mobili 2021: si applicano i nuovi limiti di detrazione

La spesa massima detraibile al 50% sale a 16.000 euro.

di , pubblicato il
Condominio Superbonus110

Tra novembre e dicembre 2020 l’immobile in cui vivo con la mia famiglia è stato oggetto di lavori di riduzione del rischio sismico. Per tali interventi ho beneficiato del superbonus 110%. Nello specifico ho provveduto a cedere la detrazione a me spettante. Detto ciò, siccome a breve provvederò ad acquistare mobili ed elettrometri da destinare allo stesso immobile, mi chiedo se posso altresì beneficare del bonus mobili. In caso di risposta affermativa, di quale limite di spesa detraibile dovrò tenere conto, 10.000 o 16.000 euro? Tale ultimo limite è stato introdotto dalla Legge di bilancio 2021. il dubbio è se prendo il nuovo limite o il vecchio visto che il superbonus a cui collegare il bonus mobili è relativo a lavori 2020.

Il superbonus 110%: anche per interventi antisismici

Il superbonus 110%, art.119 del D.L. 34/2020, decreto Rilancio, spetta anche per i lavori di riduzione del rischio sismico. Gli interventi devono essere realizzati su edifici residenziali. Le spese devono essere sostenute nel periodo che va dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022. Per i lavori condominiali che alla stessa data sono ad uno stato di completamento pari almeno al 60% sono agevolate le spese pagate fino al 31 dicembre 2022.

Detto ciò, il 110% può essere richiesto dai seguenti soggetti:

  • condomìni;
  • persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni, su unità immobiliari»;
  • Istituti autonomi case popolari (IACP);
  • dalle cooperative di abitazione a proprietà indivisa, per interventi realizzati su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci;
  • Organizzazioni non lucrative di utilità sociale;
  • Associazioni e società sportive dilettantistiche (ASD) iscritte nel registro istituito ai sensi dell’articolo 5, comma 2, lettera c), del decreto legislativo 23 luglio 1999, n. 242.

Gli interventi devono essere effettuati su: parti comuni di edifici residenziali in “condominio” (sia trainanti, sia trainati); edifici residenziali unifamiliari e relative pertinenze (sia trainanti, sia trainati); munità immobiliari residenziali funzionalmente indipendenti e con uno o più accessi autonomi dall’esterno site all’interno di edifici plurifamiliari e relative pertinenze (sia trainanti, sia trainati); nonché singole unità immobiliari residenziali e relative pertinenze all’interno di edifici in condominio (solo trainati).

Il superbonus insieme al bonus mobili

Sulla possibilità di cumulare superbonus 110% e bonus mobili, noi di investire oggi ci siamo già espressi con un nostro precedente articolo, superbonus 110% anche con il bonus mobili. Difatti, come da circolare n°30/E 2020, il bonus mobili può essere ottenuto in correlazione al superbonus 110% spettante per l’esecuzione di lavori antisismici e di riduzione del rischio sismico.

Questi perché, tali lavori rientrano tra quelli di recupero del patrimonio edilizio, art.16-bis del DPR 917/86, TUIR per i quali spetta espressamente anche l’ulteriore detrazione c.d. bonus mobili. La detrazione del 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici da destinare all’immobile oggetto di lavori di ristrutturazione. Il bonus mobili è stato prorogato dalla Legge di bilancio 2021 con alcune novità. Difatti, la Legge di bilancio ha prorogato e innalzato l’importo detraibile. Il limite di spesa è stato portato da 10.000 a 16.000 euro.

La risposta al lettore

In merito al suo quesito, è sufficiente richiamare la normativa di cui al bonus mobili la cui operatività viene aggiornata di anno in anno come da proroghe adottate ad hoc.

Infatti, l’art.16 del d.L. 63/2013 dispone che

ai contribuenti che fruiscono della detrazione di cui al comma 1, limitatamente agli interventi di recupero del patrimonio edilizio iniziati a decorrere dal 1º gennaio 2020, e’ altresi’ riconosciuta una detrazione dall’imposta lorda, fino a concorrenza del suo ammontare, per le ulteriori spese documentate sostenute nell’anno 2021(.).

In pratica, in correlazione al superbonus 2020, le spetterà il bonus mobili per le spese 2021, con i nuovi limiti di detrazione. Dunque, la spesa max detraibile al 50% sarà pari a 16.000 euro.

Attenzione, il bonus mobili le spetterà anche se ha optato per lo sconto in fattura o per la cessione del superbonus 110%.

Argomenti: , ,