Super Bonus Cashback: alcuni vincitori non riceveranno il premio da 1.500 euro. Ecco cosa è successo

Soltanto pochi giorni fa, la Consap ha ultimato i pagamenti del super bonus cashback, ma alcuni soggetti non riceveranno il bonifico.

di , pubblicato il
Cashback fiscale, c'è la proposta ufficiale: cos'è e come funzionerebbe

Dopo numerosi rinvii, il 23 dicembre 2021, il super bonus cashback è stato pagato ai tanti fortunati vincitori. Si chiude così definitivamente il sipario sulla vicenda cashback.

Come già sappiamo, la misura è stata eliminata con la Legge di Bilancio 2022, e si attendeva soltanto il pagamento del super premio da 1.500 euro. Secondo quanto recentemente comunicato dalla Consap, l’ente incaricato dal Ministero dell’economia e delle finanze di liquidare i rimborsi della misura, alcuni vincitori del super bonus cashback non riceveranno il pagamento di 1.500 euro. Vi spieghiamo cosa è successo.

Super Bonus Cashback, pagamento appena effettuato

Il super bonus cashback, sostanzialmente, consiste in un premio da 1.500 euro a favore dei primi 100 mila partecipanti al programma che nel primo semestre del 2021 hanno effettuato il maggior numero di transazioni.

Il pagamento del super bonus cashback sarebbe dovuto partire già poche settimane dopo la chiusura del primo periodo, ma il decreto-legge numero 99 del 30 giugno 2021 ha previsto lo slittamento della data di accredito entro il 30 novembre 2021. In realtà, poi pagato dalla Consap soltanto il 3 dicembre 2021.

Chi non riceverà il super premio da 1.500 euro?

L’intero programma è costato oltre un miliardo di euro. Per l’esattezza 1.123.383.093,04 euro, distribuiti su 9.357.748 persone. Una cifra sicuramente rilevante, ma decisamente inferiore rispetto ai 5 miliardi di euro che il precedente governo a guida Movimento 5 Stelle e Partito Democratico aveva previsto per l’intera durata del programma.

Ma perché il premio non è stato rimborsato a 100 mila persone come previsto? Come ha spiegato la stessa Consap, 37 dei soggetti vincitori del super premio non hanno potuto ricevere il pagamento, in quanto non hanno comunicato correttamente il loro Iban. Una svista non da poco, che è costato loro la bellezza di 1.500 euro.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,