Successione ed eredità: si può vendere un bene se l’altro erede si oppone?

E' possibile vendere un immobile se uno degli eredi ha accettato l'eredità con beneficio di inventario?

di , pubblicato il
pensione

Cosa succede se si ereditano degli immobili insieme ad altri eredi e si vuol venderli mentre gli altri eredi si oppongono perchè hanno accettato l’eredità con beneficio di inventario?

La vendita di un bene eredità da più fratelli necessita del consenso di tutti coloro che lo hanno ereditato, ma se l’accettazione dell’eredità con beneficio di inventario da parte degli eredi che si oppongono non impedisce la vendita dei beni stessi.

L’eredità con beneficio di inventario, infatti, serve soltanto a tenere il proprio patrimonio diviso da quanto ereditato per evitare che i creditori possano rifarsi sui beni propri dell’erede.

La vendita dell’immobile, quindi, potrebbe in ogni caso essere effettuata anche se l’eredità è stata accettata da parte degli eredi con beneficio di inventario chiedendo preventivamente l’autorizzazione del tribunale del luogo in cui è stata aperta la successione (altrimenti si rischia la decadenza del beneficio di inventario). Per fare ciò bisognerà inoltrare al tribunale un ricorso con cui si illustra la condizione di vendita e la convenienza sia per gli eredi che per i creditori dell’eredità di procedere con la vendita (l’incasso del prezzo della vendita, potrebbe, infatti, liquidare i creditori più velocemente).

A tal proposito si può approfondire leggendo anche: Eredità con beneficio di inventario: quali cartelle esattoriali vanno pagate?

Argomenti: ,