Studi settore 2013 e Gerico, on line i modelli e il software

Disponibili sul sito dell'agenzia delle entrate i 2015 modelli degli studi di settore per il 2013 e il software Gerico 2014 per la compilazione

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Disponibili sul sito dell'agenzia delle entrate i 2015 modelli degli studi di settore per il 2013 e il software Gerico 2014 per la compilazione

On line i  205 modelli per la comunicazione dei dati rilevanti per l’applicazione degli studi di settore 2013, da inviare con il modello Unico 2014, nonché il software Gerico per la compilazione di tali modelli.

 Studi settore 2013: on line 205 modelli

I nuovi 205 modelli degli studi di settore 2013 relativi alle attività economiche nel settore delle manifatture, dei servizi, delle attività professionali e del commercio, i tengono conto dei correttivi “crisi”, previsti dal Decreto ministeriale del 2 maggio 2014, con l’obiettivo di riequilibrare, alla luce delle mutate condizioni economiche, la stima dei risultati derivanti dall’applicazione degli studi di settore per il periodo d’imposta 2013. Questi 205 modelli degli studi di settore 2013 riguardano:

  •  51 il settore delle manifatture
  • 60 il settore dei servizi
  • 24 i professionisti
  • 70 il settore del commercio

Chiarisce l’agenzia che i contribuenti che nel periodo d’imposta 2013 hanno esercitato in via prevalente, in forma di lavoro autonomo, attività di conduzione di campagne di marketing e altri servizi pubblicitari o attività di concessionarie e di altri intermediari di servizi pubblicitari sono tenuti alla compilazione del modello di riferimento (VG82U) solo per l’acquisizione dei dati. In questo modo vengono sfruttati i canali di trasmissione della dichiarazione Unico 2014, risparmiando ai contribuenti l’incombenza dell’invio di ulteriori informazioni tramite un apposito questionario.

 Studi settore e Gerico 2014

On line anche il software Gerico 2014, per la compilazione degli studi di settore applicabili nel periodo d’imposta 2013, nella versione definitiva per il 2014, che consente il calcolo della congruità, tenuto conto della normalità economica, della coerenza economica e dell’effetto dei correttivi “crisi”, per i 205 studi di settore applicabili per il periodo d’imposta 2013.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Aziende e Società