Studenti fuori sede e all’estero: detrazioni sugli affitti

La detrazione Irpef al 19% per i contratti di locazione stipulati da studenti universitari fuori sede si estende anche a quelli che frequentano un'università all'estero, alle stesse condizioni e agli stessi limiti.

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
La detrazione Irpef al 19% per i contratti di locazione stipulati da studenti universitari fuori sede si estende anche a quelli che frequentano un'università all'estero, alle stesse condizioni e agli stessi limiti.

Detrazione Irpef al 19% per i contratti di locazione e ospitalità stipulati da studenti universitari fuori sede, anche all’estero grazie alla legge Comunitaria 2010.

 

Studenti fuori sede: la nozione

Innanzitutto è bene precisare che per studenti fuori sede si intendono coloro che frequentano un’università ubicata in un Comune diverso da quello di residenza, in particolare che disti almeno 100 chilometri da questo e che appartenga ad una provincia diversa da quella di residenza dello studente.

 

Detrazione canone di locazione studenti fuori sede

La detrazione Irpef al 19% si applica per i contratti di locazione, ospitalità e atti di assegnazione stipulati con enti per il diritto allo studio e università in genere, nel limite di spesa pari a 2.633 euro per ogni periodo di imposta.

 

Detrazione canone di locazione studenti all’estero

La Legge Comunitaria 2010 ha previsto che dal 1° gennaio 2012 l’agevolazione Irpef in questione venga applicata anche a chi stipula contratti o atti di cui sopra ma all’estero. In particolare la detrazione Irpef al 19% trova applicazione anche per i canoni di locazione stipulati da parte degli studenti universitari che frequentano un’università ubicata nel territorio di uno Stato membro dell’Unione europea o in uno di quelli aderenti allo Spazio economico europeo (per conoscere i paesi aderenti si veda allo SEE si vedahttp://eeas.europa.eu/delegations/switzerland/press_corner/focus/focus_items/20100818_it.htm).

 

Detrazione affitto studenti fuori sede: alcuni casi

Appare utile precisare che queste detrazione trova applicazione anche quando il contratto di locazione/ospitalità è intestato ad uno dei genitori che sostiene la spesa. La detrazione spetta sempre al genitore anche se al contrario titolare del contratto di locazione è il figlio. In quest’ultimo caso l’onere detraibile però deve essere suddiviso tra i due genitori con riferimento al loro effettivo sostenimento, indicando la percentuale di ripartizione,  se non è uguale al 0 e 50. Se poi nell’appartamento vivono più studenti e il contratto di locazione è  intestato ad uno solo, la detrazione al 19% non viene usufruita dagli altri.

 

Sullo stesso argomento ti potrebbe interessare:

Legge comunitaria 2010: sconto Irpef studenti fuori sede

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Redditi e Dichiarazioni