Straniera in Italia: se fa la prostituta può essere mandata via?

Una straniera che fa la escort può essere allontanata dall'Italia con il foglio di via obbligatorio?

di , pubblicato il
Una straniera che fa la escort può essere allontanata dall'Italia con il foglio di via obbligatorio?

La legge 159 del 2011 stabilisce che un extracomunitario  possa ricevere il foglio di via ed essere allontanato dall’Italia solo se dedito a traffico delittuoso, se vive con proventi di attività illegali o se dedito alla commissione di reati che offendono o mettono in pericolo l’integrità dei minorenni, la sanità, la sicurezza o la tranquillità pubblica. Questi soggetti, qualora siano pericolosi per la sicurezza pubblica, vengono allontanati dall’Italia con il foglio di via obbligatorio.

Prostitute extracomunitarie: rischiano il foglio di via?

Le prostitute extracomunitaria non possono ricevere il foglio di via per la professione che esercitano poichè la prostituzione in Italia non è vietata e non può essere considerata pericolosa.

A chiarirlo una recente sentenza del Tribunale di Frosinone, la numero 3074 del 26 ottobre 2016.

La prostituzione non è un’attività pericolosa, illegale o che mette in pericolo la sanità, la sicurezza e la tranquillità pubblica. Il foglio di via, quindi, alla straniera che di professione fa la escort è illegittimo. La prostituzione in Italia non essendo reato non è posta a misure di prevenzione.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,