Stop pignoramento prima casa, in arrivo il decreto “del fare”

Pignoramento prima casa e istituzione di un consorzio Equitalia-comuni per la riscossione dei tributi locali. Tante le novità nel prossimo decreto del Governo Letta

di , pubblicato il

Dallo stop al pignoramento sulla prima casa alla riscossione coattiva di Equitalia solo per debiti fiscali superiori a 50mila euro, fino alla pignorabilità di un quinto e non oltre dei beni dell’imprenditore. Queste e tante altre le novità previste nel decreto del fare che vedrà la luce nelle prossime ore da parte del Governo guidato da Letta.

Decreto del fare al Consiglio dei ministri

Al vaglio del Consiglio dei ministri che dovrà approvarlo entro la giornata di domani, sabato 15 giugno 2013, il cosiddetto decreto del fare, il provvedimento che dovrà riequilibrare i conti e dare fiato, nelle intenzioni dell’Esecutivo, a contribuenti e imprese.

Stop pignoramento prima casa: a quali condizioni

Le novità proprio per i contribuenti che riguardano il decreto del fare sono innanzitutto per il divieto di pignoramento sulla prima casa per il soggetto debitore, a condizione che sia l’unico bene e non di lusso dello stesso. Il Governo cerca così di dare fiato ai contribuenti, stritolati dalla crisi economica e dai debiti con il Fisco che in un momento di recessione, appaiono sempre più pesanti. Lo stop al pignoramento sulla prima casa non ci sarà se il bene immobili rientra in una delle categorie A1 (abitazioni di tipo signorile ), A8 (ville) e A9 (castelli e palazzi di eminenti pregi artistici o storici).

[fumettoforum]

Riscossione Equitalia fino al 31.12.2013

Sempre in favore dei contribuenti è un’altra misura che sembra contenuta nel decreto del fare del Governo Letta ed è quella che riguarda la riscossione Equitalia, prevedendo che l’importo complessivo del debito fiscale oltre il quale l’agente è autorizzato a procedere viene elevato da 20mila a 50mila euro.  Un’altra novità in tema di riscossione Equitalia concerne le multe stradali e cartelle esattoriali.

Dopo le polemiche dei giorni scorsi, il tanto temuto stop alla riscossione dei tributi locali in mano alla società guidata da Befera non ci sarà il prossimo 1 luglio, ma continuerà fino alla fine dell’anno, il 31 dicembre 2013 per l’esattezza anche se, si legge nelle bozza del decreto del fare, l’attività di riscossione sarà affidata ad un consorzio Equitalia-comuni.

Pignoramento beni imprenditore: nuovi limiti

Novità anche per le imprese. Tutti i beni strumentali dell’impresa (capannoni, botteghe, macchinari ecc) potranno essere oggetto di pignoramento, ma solo per un quinto. Un limite questo che opera anche quando il soggetto debitore ha forma societaria. Dall’altra parte si prevede anche l’allungamento del termini ordinari di efficacia del pignoramento e per il primo incanto dovrà essere fissato dall’agente della riscossione soltanto dopo 300 giorni dallo stesso  pignoramento. 

Argomenti: