Stop a Imu e aumento Iva, ecco la ricetta del Premier Letta

Stop all'Imu di giugno in attesa di una sua revisione e necessità di congelare l'aumento Iva di un punto dal prossimo luglio. Queste le novità fiscali del discorso di Letta il giorno della richiesta di fiducia

di , pubblicato il
Stop all'Imu di giugno in attesa di una sua revisione e necessità di congelare l'aumento Iva di un punto dal prossimo luglio. Queste le novità fiscali del discorso di Letta il giorno della richiesta di fiducia
Enrico Letta, il Premier incarico dal Presidente della Repubblica

Stop al pagamento della prima rata Imu del prossimo 17 giugno 2013 e necessità di congelare l’aumento Iva. Ad annunciarlo nel suo discorso di insediamento il premier incarico Gianni Letta, recatosi dinanzi alle Camere per la richiesta di fiducia al nuovo Esecutivo.

Imu prima casa, pagamento il 17 giugno?

Se era già partito il conto alla rovescia per la scadenza del 17 giugno prossimo, ora la situazione potrebbe cambiare.  I contribuenti conoscono bene l’impatto dell’introduzione dell’Imu, nata con la manovra salva Italia, il decreto legge n. 201/11 convertito in legge n. 214 del 2011, sulle loro tasche.  Una tassa odiata e accusata da più parti di mancanza di equità e giustizia, poiché colpirebbe indistintamente contribuenti benestanti e non, lavoratori e disoccupati, pensionati da 500 euro al mese e pensionati d’oro. Mentre i contribuenti hanno già cominciato  a fare i conti per il pagamento della prima rata dell’Imu e i Caf hanno chiesto la proroga della prima rata in questione, viste le ultime novità introdotte dal decreto legge n. 35 del 2013, il decreto che sblocca i pagamenti alle imprese da parte dello Stato , il quale, secondo i Caf, ha creato maggiore confusione normativa e tempi stretti (si  veda il nostro articolo Pagamento Imu a dicembre. I Caf chiedono la proroga, ora la situazione potrebbe nuovamente evolversi.

Le ultime novità sull’Imu con il decreto legge n. 35/2013

Si ricorda che il decreto legge n. 35 del 2013 in questione ha confermato il pagamento in due rate, di cui la prima al 16 giugno che, essendo di domenica, slitta al 17 e il saldo da versare il 16 dicembre. Nel frattempo l’importo Imu ancora non si conosce visto che i Comuni possono decidere le delibere comunali entro il 9 maggio e gli atti saranno pubblicati on line entro il 16 maggio ovvero entro il 9 novembre e saranno poi pubblicati on line entro il 16 novembre. (Per maggiori dettagli si veda il nostro articolo Delibere Imu 2013, ecco le nuove scadenze per i Comuni).

Il discorso del Premier Letta

Ebbene queste ultime novità  in tema di Imu potrebbero cambiare. Oggi pomeriggio il premier incaricato di formare il nuovo Governo, Enrico Letta, nel suo discorso per la richiesta di fiducia ha esposto le linee guida che intende seguire il nuovo Esecutivo, chiamato ad uscire dall’empasse politico creatosi all’indomani delle elezioni di fine febbraio. E torna preponderante il tema dell’Imu, la tassa che nell’ultima campagna elettorale è stata oggetto del contendere nei vari programmi dei partiti politici.

Stop Imu a giugno

Il Premier Letta ha annunciato infatti lo stop del pagamento della prima rata Imu il prossimo 17 giugno 2013. Uno stop, dice Letta, che servirà per rimodulare le imposte sulla prima casa, in attesa quindi di revisione della tassa Imu introdotta dalla manovra salva Italia. 

Sterilizzare aumento Iva a luglio

Occorre sterilizzare l’aumento Iva previsto a luglio 2013, ha anche detto il Premier Letta, provocando come per l’annuncio dello stop dell’Imu, gli applausi della Camera. Due interventi fiscali molto importanti ma che da soli, ha detto il Premier, non bastano comunque  a far uscire dalla grave congiuntura economica creatasi il Paese.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.